Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FREDDO e CALDO...a brevissima distanza

Molto spesso possono intercorrere differenze di temperatura sensibili da un posto all’altro, anche se la loro distanza è estremamente ridotta. Cerchiamo di capire bene questo concetto.

In primo piano - 5 Aprile 2016, ore 16.13

Avete mai provato, in una giornata soleggiata invernale, a passare dal versante settentrionale a quello meridionale di un rilievo anche di modeste altezze? Sicuramente sì e vi sarete accorti delle enormi differenze di temperatura che intercorrono tra questi due luoghi molto vicini.

Sul versante meridionale, in assenza di vento, è quasi possibile prendere il sole in mezze maniche, mentre su quello settentrionale si può trovare anche il ghiaccio. Il potere calorico del sole è notevole anche in pieno inverno, soprattutto in condizioni di cielo limpido e questo crea differenze di temperatura sostanziali, che si ripercuotono anche sulla flora dei singoli versanti.

Il versante sud di una montagna è chiamato solatìo e ospita piante e alberi adattati a vivere in luoghi relativamente caldi. Il versante nord è chiamato bacìo e presenta una vegetazione più tipica degli ambienti freddi e umidi.

In prossimità delle coste non è infrequente trovare sul versante meridionale di un modesto rilievo gli ulivi, piante tipicamente mediterranee, mentre sul corrispondente versante nord i castagni e le querce, alberi tipici di un bosco di media montagna.

Anche gli accumuli nevosi possono variare da un versante all’altro. Quando è in corso una nevicata, la neve attecchisce meglio in corrispondenza dei punti dove il sole stenta ad arrivare, indipendentemente dal fatto che al momento non ci sia. Il motivo è da ricercarsi nella temperatura relativa del suolo: se una porzione di terreno, in una giornata di cielo sereno, è colpita per tutto il giorno dal sole, manterrà una temperatura interna leggermente superiore rispetto ad un'altra zona sempre in ombra. Di conseguenza la neve tenderà a depositarsi meglio nei luoghi con temperatura del suolo più bassa, almeno nella fase iniziale del fenomeno.

All'inizio di una nevicata, quindi, gli accumuli variano anche in posti estremamente vicini. Chiaramente con il proseguimento della precipitazione tutto verrà coperto dalla coltre bianca e la nostra percezione visiva di accumuli diversi verrà in parte compromessa.

Oltre all’esposizione, un altro fattore di fondamentale importanza che determina una variazione di temperatura, soprattutto in condizioni soleggiate, è la composizione del terreno. Un terreno roccioso tenderà a scaldarsi molto più in fretta rispetto ad un bosco, con differenze termiche anche sensibili. Se un paese o una città si trova ai piedi di una montagna che presenta poca vegetazione, quasi sicuramente la sua temperatura massima sarà più elevata rispetto ad una zona che presenta molti boschi nelle zone limitrofe.

Naturalmente anche l’escursione termica, ovvero la differenza tra la temperatura diurna e notturna, sarà più accentuata in un terreno roccioso e con scarsa vegetazione, rispetto ad un fitto bosco.

Ultime, ma non meno importanti, sono le variazioni di temperatura che si riscontrano tra il centro di una grande città e la sua periferia. In centro città, in media, fa più caldo che in periferia e questo grazie alle attività umane che determinano una sorta di isola di calore. Non è infrequente in una città come Milano, ad esempio, registrare valori al di sotto dello zero nei quartieri periferici e in campagna, mentre in centro avere temperature di poco positive.
 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 10.44: A14 Pescara-Bari

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vasto Nord-Casalbordino (Km. 437,3) e Vasto Sud (Km. 454,6) in..…

h 10.38: SS7 Bis Di Terra Di Lavoro

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato a 4,576 km prima di Incrocio Nola A30 Ce-Sa - Sgc Nola-Domitio (Km. 50,3)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum