Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Focus sul tempo previsto lungo Alpi e Prealpi: cosa dobbiamo aspettarci?

I settori dell'arco alpino saranno le aree del Paese dove più di ogni altra zona si faranno sentire in maniera abbastanza costante gli effetti portati dall'instabilità atlantica. I temporali prediligeranno soprattutto le ore pomeridiane e serali, risultano più intensa in alcuni giorni piuttosto che in altri. Vediamo cosa ci attenderà.

In primo piano - 7 Agosto 2014, ore 10.45

Il continente europeo risulta diviso a metà tra due tipi di circolazione completamente diversi ma complementari l'uno all'altro: il primo è quello costituito dal flusso zonale oceanico che scorre vivacemente appena a nord dell'arco alpino, il secondo è rappresentato dalle fasce anticicloniche subtropicali, estese efficacemente lungo il bacino del Mediterraneo.

L'arco alpino, risultando collocato come territorio di confine tra Europa settentrionale e lato mediterraneo, tende a subire molto facilmente gli effetti portati dalle masse d'aria che transitano su Francia, Germania e Svizzera, sperimentando anche in altre condizioni bariche simili a queste, una situazione di tempo assai incerto. La formazione di nubi associate a rovesci e temporali è oltremodo agevolata dalla morfologia del territorio che, prevedendo la presenza di vallate e pendii molto ripidi che si spingono a quota assai elevata, favoriscono la spinta di galleggiamento alla base dell'instabilità, esaltandone gli effetti.

Nei prossimi giorni l'arco alpino risulterà ancora una volta interessato dalla presenza dell'instabilità, in questo caso provocata da una circolazione d'aria fresca oceanica che influenzerà i settori alpini e prealpini con estrema facilità. L'instabilità tenderà a manifestarsi soprattutto durante le ore pomeridiane e serali, potendo facilmente sfociare in qualche rovescio di pioggia o temporale di passaggio.

Quali saranno le giornate più instabili? Quali i settori più colpiti?
 
Nel fine settimana le condizioni atmosferiche più incerte dovrebbero riguardare soprattutto le Alpi piemontesi, valdostane e lombarde, con occasionali sconfinamenti sulle zone di pianura adiacenti. Tempo relativamente migliore resisterebbe sui rilievi alpini orientali. (Veneto e Friuli) La giornata più compromessa sarebbe quella di sabato 9. Con l'inizio della prossima settimana (lunedì 11 - martedì 12) sarebbe il turno delle Alpi orientali, anche qui con possibili sconfinamenti sulla pianura. Oltre tale data per ora è meglio non sbilanciarsi.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum