Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Focus LUNGO TERMINE: anticiclone vince 1 a 0 sull'aria fredda?

I nuovi aggiornamenti del modello americano GFS pongono risalto al perdurare di una situazione moderatamente anticiclonica anche nel periodo a cavallo tra fine ottobre ed inizio novembre. Ci sarà da crederci?

In primo piano - 21 Ottobre 2014, ore 18.30

Notizie non troppo buone quelle di questa sera per chi sperava in un primo anticipo d'atmosfere invernali già con l'esordio novembrino. A seguito del modesto strappo al tessuto anticiclonico previsto nella seconda metà della settimana infatti, il tempo atmosferico parrebbe acquietarsi nuovamente su standard di modesto anticiclone. Tutto questo sarebbe determinato come sovente accade, da un rinforzo della corrente a getto zonale, cioè quel nastro di correnti tese e turbolente provenienti da occidente che fanno capo al lobo canadese del Vortice Polare.

Nel corso di questa settimana assisteremo in realtà ad un certo raffreddamento della temperatura sul comparto nord-est europeo che farebbe pensare ad una imminente propagazione dell'aria fredda verso latitudini meridionali, sino a lambire l'Italia
. Tutto questo sarà vero solo in parte, se da un lato infatti avremo a che fare con la discesa di un "pacchetto" d'aria polare marittima direttamente dal nord-atlantico sino al cuore dell'Europa, dall'altro questo evento porterà sul nostro territorio italiano degli effetti assolutamente transitori, mentre al contrario agevolerà la risalita d'aria più calda verso l'Europa orientale e parte della Russia, arrestando il raffreddamento termico avvenuto durante queste ultime settimane.

Sarà proprio in questa fase che una nuova "zampata" anticiclonica proveniente da occidente approfitterà dell'occasione, chiudendo i rubinetti dell'aria fresca diretta all'Italia e mantenendo le condizioni atmosferiche abbastanza buone. Dando adito a quelle che sono le previsioni emesse dal centro di calcolo americano, la terza ed ultima decade di ottobre parrebbe concludersi senza particolari scossoni, lasciando in eredità un mese di novembre che potrebbe esordire un po' in sordina, senza alcun evento atmosferico particolarmente eclatante.

Andrà a finire davvero così?

Al momento questa pare l'ipotesi più probabile
, anche se trattandosi di previsioni a lungo termine, la linea di tendenza può essere soggetta a variazioni anche sensibili. Spingendosi sulle lunghe distanze temporali, il run di controllo del modello americano sembra sposare l'ipotesi di un mantenimento di anomalie positive di geopotenziale sull'Europa occidentale, mentre al contrario i settori orientali dell'Europa potrebbero nuovamente divenire soggetti ad importanti raffreddamenti della temperatura. Questa linea di tendenza, lo ricordiamo, è lungi dall'essere ritenuta affidabile ma rappresenta semplicemente un elemento in più di curiosità.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum