Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Focus CALDO al meridione per fine mese: martedì 30 la giornata più calda

Il mantenimento di attive condizioni depressionarie su Mediterraneo ed Europa occidentale sino agli ultimi giorni del mese provocherà la risalita delle prime masse d'aria calda africane con obbiettivo il mezzogiorno italiano. Martedì 30 potrebbe risultare la giornata più calda, i termometri potrebbero raggiungere la fatidica soglia dei 30 gradi.

In primo piano - 27 Aprile 2013, ore 11.45

La situazione sinottica che ci traghetterà sino agli ultimi giorni del mese, prevede la presenza di una vasta circolazione depressionaria che è attiva sull'Europa occidentale. Aria fredda nord-atlantica in discesa dalle alte latitudini, alimenta continuamente questa depressione, favorendo la preservazione di geopotenziali e temperature inferiori alla media del periodo che influenzano il tempo su paesi come Marocco, Portogallo, Spagna, Francia.

Nei prossimi giorni questa ampia "sacca" di bassa pressione persisterà sempre nei medesimi settori, senza riuscire a compiere grandi passi verso est. Ne risulterà un'Europa spaccata in due, in cui i versanti orientali del continente saranno adibiti alla risalita delle prime masse d'aria calda che porteranno un anticipo di estate su quasi tutto il Mediterraneo orientale. Volgendo lo sguardo più ad ovest, avremo a che fare con un tipo di tempo completamente diverso, spesso e volentieri votato al tempo instabile con temperature assai fresche.

Dal canto suo l'Italia subirà a fasi alterne tutte e due le situazioni meteorologiche in atto sulla nostra penisola, esclusa l'influenza diretta dell'aria fredda nord-atlantica che resterà confinata nei paesi oltralpe. Il settentrione verrà a trovarsi spesso sotto mira di corpi nuvolosi che trascineranno con se delle precipitazioni intermittenti. Il meridione italiano subirà invece l'influenza sempre più preponderante dell'aria calda africana che richiamata dalla depressione sull'Europa occidentale, tenderà ad invadere agevolmente questo settore del Paese.

La risalita dell'aria calda nord-africana porterà le temperature a sfiorare i 30 gradi diverse occasioni, al momento la giornata più calda pare essere quella di martedì 30. La formazione di un minimo al suolo secondario, a cavallo tra Tunisia ed Algeria favorirà il pescaggio diretto di aria molto calda subtropicale con effetti che si faranno sentire in particolar modo sulla Sicilia.

Per quanto riguarda le temperature alla quota di 850hpa(circa 1500 metri), ci attendiamo l'isoterma decisamente calda della +20, lambire la Sicilia a cavallo tra fine aprile ed inizio maggio. L'isoterma +15 riuscirà a spingersi sino al sud della Toscana, risparmiando le regioni settentrionali dalla scaldata più intensa.

In questo frangente ci attendiamo temperature che su tutto il centro-sud saliranno oltre i 25 gradi. Punte di 30 gradi saranno possibili sia lunedì 29 che martedì 30 quando raggiungeremo probabilmente l'apice della fase calda.

A seguire sembra che l'importante figura ciclonica che influenza lo stato del tempo su tutta Europa, possa lentamente attenuarsi. La rimonta di aria calda sul fianco orientale della depressione andrà di conseguenza smorzandosi, sancendo una generale diminuzione delle temperature anche al sud entro i primi giorni di maggio, pur mantenendosi sempre su valori molto miti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum