Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Focus Basilicata e Puglia: nuovo INTENSO MALTEMPO in arrivo

Da monitorare attentamente l'arrivo di nuove precipitazioni sulle regioni BASILICATA e PUGLIA già dalla serata su sabato 30 novembre. Esistono purtroppo dei nuovi potenziali rischi di criticità per le piogge previste su alcuni settori dell'Italia meridionale. Ecco i nuovi aggiornamenti.

In primo piano - 29 Novembre 2013, ore 13.00

La stagione autunnale del 2013 verrà ricordata a lungo su diversi settori del Mezzogiorno italiano. Diverse circolazioni depressionarie hanno infatti portato intense fasi perturbate che purtroppo sono state responsabili di alcuni drammatici episodi alluvionali. Ci ritroviamo così a commentare l'arrivo di una nuova depressione sulle regioni estreme meridionali che, grazie all'intervento dello Scirocco sul mar Jonio, potrebbe creare i presupposti per nuovi dannosi apporti precipitativi su alcuni dei settori italiani dove la fragilità idrogeologica rende particolarmente bassa la tollerabilità dei terreni ai grossi apporti d'acqua dal cielo.

Stiamo parlando delle regioni Puglia e Basilicata, caratterizzate da un clima piovoso ma generalmente senza eccessi, con un suolo costituito da substrato sedimentario, con una varietà di terreni che passano dalla presenza di un suolo roccioso costituito da calcari, alle assai più pericolose argille. (suolo argilloso)

Cosa succederà nel week-end?

A seguito dell'importante fase fredda e perturbata che ha dominato il tempo italiano nel corso della settimana, lo stivale italiano si trova in queste ore in una situazione di attesa. L'alta pressione è riuscita parzialmente a distendersi verso i settori occidentali del Paese, ponendo fine al richiamo dei venti freddi orientali che hanno dominato la scena sino alla giornata di ieri.

Scortato dall'alta pressione, un nuovo impulso perturbato si getterà a capofitto sul Mediterraneo attraversando l'Europa da nord a sud, entro il mezzogiorno di domani, sabato 30 novembre, andrà costituendosi un importante minimo di bassa pressione "ad occhiale" responsabile di una ventilazione sciroccale che sui settori jonici prenderà a spirare piuttosto forte. Domenica primo dicembre ci aspettiamo un ulteriore approfondimento della sopraccitata depressione, con precipitazioni che localmente potrebbero divenire importanti su tutti i settori esposti ai venti da sud-est. Le regioni ed i settori più colpiti saranno quindi la Basilicata, la Puglia e le coste joniche della Calabria.

Dove potrebbero colpire le precipitazioni più intense?

La fase di maggiore criticità portata da questa situazione, ricadrà tra la serata di sabato e la prima parte della domenica. In questa fascia oraria vengono infatti previsti i picchi precipitativi più importanti, precipitazioni estese e persistenti portate da un rinforzo dello Scirocco. Sui settori laddove agirà lo Stau, gli accumuli potrebbero rivelarsi molto importanti, con picchi pari o superiori ai 100mm nel giro di poche ore. 

Per quanto riguarda la regione Basilicata, i settori maggiormente esposti al vento di sud-est potranno essere la Valle dell'Agri, valle del Sauro, val Cavone, val Basento e val Bradano. Il rischio di piogge intense sussiste naturalmente anche per le zone più interne della regione ( Tricarico - Stigliano).

Sulla Puglia i settori più esposti comprenderanno la valle dell'Ofanto e la terra d'Otranto. Esposti anche i versanti sopravvento alle Murge e dei monti Daunia con il relativo Tavoliere ove sorgono Foggia, Apricena, Torremaggiore ecc. Impossibile stabilire la precisa quantità di millimetri, tuttavia su tutti i settori descriti, si stimano quantità di pioggia superiori ai 100 millimetri complessivi durante la fase più intensa del passaggio perturbato.

Si raccomanda di seguire con attenzione tutti gli aggiornamenti disponibili.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum