Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FLINN: "ripresa fantastica della copertura glaciale antartica, segnali di feedback negativo non da escludere"

I dati antartici sollevano grossi dubbi sulle catastrofiche previsioni di alcuni scienziati.

In primo piano - 6 Ottobre 2006, ore 05.07

I ghiacci polari costituiscono una sorta di CAVIA per avere una misura del cambio climatico. Avanzata, ritiro, avanzata: la partita del riscaldamento globale si gioca soprattutto qui secondo gli scienziati, ma solo perchè la copertura glaciale si sta riducendo aggiungiamo noi, se accadesse il contrario vedreste che non se ne parlerebbe così diffusamente. Oggi i ghiacci si osservano soprattutto con i satelliti in orbita polare, le foto aeree, integrate con profilografi al laser aerotrasportati e con la tomografia acustica. Il climatologo Harry Flinn del Marshall Institute, durante un convegno nel Massachussets, ha ricordato come i ghiacci antartici siano soggetti a variazioni stagionali molto più repentine ed intense rispetto a quelli artici. La copertura antartica può arrivare anche a ridursi di 4/5 dalla stagione invernale a quella estiva, mentre quella artica al massimo si riduce della metà. Nell'aria antartica gran parte della copertura glaciale è giovanissima, circa un anno di vita con uno spessore medio di poco più di un metro, così limitato che tutti si stanno chiedendo se il sistema rischia di perdere il suo equilibrio oppure se è sempre stata la caratteristica del ghiaccio del continente. Secondo Flinn i ghiacci antartici e la relativa banchisa non solo risulterebbero in buona salute ma non avrebbero mai fatto registrare un aumento così repentino nell'era del riscaldamento globale riportando la copertura su valori simili a quelli riscontrati nei primi anni di osservazione, cioè dal 1979. Flinn ritiene infondato ed esagerato l'allarmismo di certe associazioni, colluse con i media, che vedono nei prossimi cento anni un aumento del livello medio del mare compreso tra i 9 e gli 88 centimetri, a causa delle immissioni in atmosfera di gas serra. In controtendenza rispetto ai problemi dei ghiacci marini artici che accusano un costante deficit pari a 1.000.000kmq sulla media trentennale, la banchisa polare antartica è passata al contrattacco. Nel mese scorso hanno raggiunto l'estensione di 19,4 milioni di kmq, rispetto ai 18,7 milioni di kmq che rappresentano la media di settembre. Tale contraddizione rispetto al famigerato Global Warming, potrebbe essere spiegata sia da particolari situazioni atmosferiche, sia da una temporanea anomalia delle correnti oceaniche. Alla domanda se questo potesse costituire l'inizio di un feedback negativo, cioè di un fenomeno di retroazione che riportasse gradualmente il pianeta verso temperature più fredde FLINN ha risposto con un secco: "why not?". Secondo lui basterebbero un paio di estati fresche nella zona polare per innescare la reazione uguale e contraria che gli scettici sulla teoria del riscaldamento globale si attendono per stroncare i catastrofisti. Aspetteranno invano oppure siamo già vicini a questo momento? Da notare il SILENZIO quasi totale sull'argomento di certa stampa, così come sulla latitanza degli uragani nell'area caraibica e sulla costa americana e sul fatto che NON è stato raggiunto il minimo storico dell'assottigliamento della zona polare, così come forse sperava qualcuno... Chi già pensava di avere la verità in tasca sul futuro del clima ora sarà quantomeno perplesso. Si ringrazia il Dott. Massimo Brocca per la fornitura dei dati.

Autore : Report di Alessio Grosso, Luca Savorani.

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.07: SS131 Carlo Felice

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Cagliari - SS130 Iglesi..…

h 07.07: Cagliari Viale Monastir

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso sulla Viale Monastir in entrata…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum