Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fino a giovedì gran caldo con punte di 38°C

Caldo in ulteriore aumento con picchi di 38-39°C sulle pianure del nord e sulle centrali tirreniche. Valori termici più sopportabili a partire da venerdì.

In primo piano - 27 Giugno 2005, ore 09.58

Poche speranze di un break nei prossimi giorni della calura che avvolge l'Italia anzi, si attende un imminente rincaro della dose, ad opera dell'ulteriore espansione verso la Penisola di un cuneo di alta pressione subtropicale di cui vi forniremo tutti i dettagli in un altro articolo. Fino a giovedì dunque gran caldo con sofferenza massima per le grandi città della Valpadana e delle regioni tirreniche, più direttamente interessate dall'aria rovente in arrivo dal nord Africa. Probabili repliche dei 38°C dell'Alessandrino registrati ieri o dei 37°C del Meranese ma su territori più ampi con disagio aggravato dall'elevato tasso d'umidità. Dove in particolare potranno essere toccati i 38 o addirittura i 39°C? Nelle principali città della Pianura Padana, a Firenze, a Roma e sulla Sardegna i termometri potrebbero raggiungere questi valori davvero notevoli. Qualche temporale di calore potrà manifestarsi su Alpi, Prealpi e Appennino con locale coinvolgimento dei settori pedemontani portando però solo dei benefici effimeri alla calura. Come poter fronteggiare l'emergenza caldo ormai giunta a casa nostra? Eviteremo frasi banali tipo "mangiate frutta e bevete molta acqua", lasciamole ai servizi televisivi più scadenti che ci tartasseranno in questi giorni. Chi non ha la fortuna di poter raggiungere un luogo di villeggiatura, o comunque una località di mare o di montagna e non possiede un condizionatore, può industriarsi con altri utili accorgimenti. Ad esempio far riempire la casa d'aria più fresca durante le ore notturne per poi chiudere persiane e vetri di giorno confidando anche nella buona coibentazione delle pareti. Se avete un ventilatore sicuramente avrete già notato che mettendo uno straccio inumidito o del ghiaccio immediatamente alle sue spalle o davanti si avrà un effetto sicuramente più rinfrescante. Evitate, se possibile, di uscire durante le ore centrali del giorno e non solo per il caldo ma per non inalare troppo il mix tossico dovuto al ristagno dell'ozono nocivo nei bassi strati, specie in prossimità dei parchi pubblici. Quanto bisognerà aspettare per avere temperature più vivibili? A partire da venerdì primo luglio, il graduale ritiro dell'alta pressione subtropicale e le correnti più fresche in arrivo da ovest libereranno dapprima il nord e successivamente il centro e il sud (sabato 2). Se il prezzo da pagare fosse qualche temporale non sarebbe nemmeno il caso di fare troppo gli schizzinosi.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum