Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fine FEBBRAIO: arriva o non arriva l'acuto finale dell'inverno?

Nonostante la poco favorevole situazione in sede stratosferica polare, il freddo potrebbe comunque raggiungerci. Su Scandinavia e Russia insiste un serbatoio gelido di tutto rispetto.

In primo piano - 16 Febbraio 2011, ore 15.32

Il Generale Inverno spara le sue ultime cartucce, gioca insomma il tutto per tutto e lo fa con le "scorte", cioè senza attingere direttamente al serbatoio polare, ma pescando dal freezer della regione russo-scandinava.
 
A fine inverno è difficile che quelle masse gelide ci arrivino intatte sullo Stivale, ma quand'anche fossero ridimensionate, sarebbe già un passo avanti, dopo un periodo in cui c'è sembrato di vivere più a fine marzo che in pieno febbraio.

Se dovessimo guardare ai movimenti del vortice polare nulla farebbe pensare ad un'imminente costituzione di un blocking atlantico, ed è per questo che i modelli tentennano, ma altri segnali nei settori più bassi dell'atmosfera, ci dicono invece che la formazione di moti antizonali secondari alle basse latitudini, potrebbe invece diventare realtà.
Un ponte tra anticiclone subtropicale e anticiclone russo sarebbe all'origine della retrogressione fredda, che punterebbe però soprattutto sul centro-sud e sull'Adriatico, con la formazione di una classica depressione sullo Jonio e bufere di neve in Appennino.

Si tratterebbe però di un episodio piuttosto rapido, senza altre conseguenze e con l'anticiclone pronto a riprendere possesso del Paese a breve. (attendibilità: 55%)

Ci sono però anche altre opzioni:
1 un vortice che passa tra i due anticicloni dalla Francia, raggiunge l'Italia e pesca aria gelida dal freezer, spingendola su di noi. 10%

2 una goccia fredda che riesce a filtrare al nord delle Alpi e mette a subbuglio tutto il Mediterraneo. 10%

3 un opzione molto meno drammatica. Semplicemente il freddo fallirebbe lasciando spazio immediato all'alta pressione, con correnti da nord debolmente instabili solo lungo l'Adriatico per qualche giorno e poi bel tempo per tutti. 25%

4 dopo il primo afflusso freddo diretto su medio-basso Adriatico, ne seguirebbe uno più intenso per tutti, ma soprattutto per il nord, durante la prima decade di marzo. 10%

Abbiamo attribuito ad ogni opzione una percentuale di successo più o meno alta a seconda di quanto abbiamo osservato, ma l'impressione è che sarà ancora un rapporto difficile quello tra freddo e modelli.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.40: SS340 Regina

rallentamento

Traffico intenso nel tratto compreso tra 2,12 km dopo Incrocio Laglio (Km. 9,8) e 1,199 km prima di..…

h 21.36: SS36 Del Lago Di Como E Dello Spluga

frana

Strada chiusa, frana nel tratto compreso tra 3,037 km dopo Incrocio S.Giacomo Filippo (Km. 123,8) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum