Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FELIZIANI in esclusiva per MeteoLive: "ecco cosa può essere successo giovedì 12 ottobre sui cieli italiani..."

Intervista esclusiva di Emanuele Latini a Giulio Feliziani, ingegnere aerospaziale di Roma sul fenomeno del doppio bolide avvistato nei cieli di gran parte d'Italia nella serata di giovedì 12 ottobre.

In primo piano - 16 Ottobre 2006, ore 12.30

METEOLIVE: ingegner Feliziani cosa è successo giovedì notte? FELIZIANI: per alcuni secondi, giovedì alle 22:30 circa, lungo la direzione Nord-Ovest/Sud-Est dello Stivale si sono avvistate scie luminose e bagliori. Si parte dal Nord Italia e si arriva addirittura in Sicilia con le segnalazioni. METEOLIVE: facciamo delle ipotesi scientificamente plausibili? FELIZIANI: sono possibili, a mio avviso, tre ipotesi per spiegare questo fenomeno così strano ed affascinante che è accaduto. Si tratta sicuramente di un oggetto avente sia alta velocità che temperatura elevatissima. Dunque prenderei in considerazione Meteoriti, Satelliti ed Esperimenti Scientifici. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono. Meteorite Un oggetto vagante nello spazio che entra nella sfera di influenza del campo gravitazionale terrestre e non ha sufficiente energia per sfuggirne, dunque cade e si incendia a contatto con l’atmosfera a causa dell’attrito. Nel caso di grandi impatti, si può trovarne traccia negli archivi dell’Istituto Nazionale di Geofisica. Satellite Vecchi satelliti in disuso (possono arrivare alle migliaia di kg complessivamente!) che perdono quota progressivamente a causa del lieve ma costante attrito esercitato dagli strati superiori dell’atmosfera terrestre per le orbite più basse ( non + atmosfera ma gas ionizzato e rarefatto!!!) e che dunque finiscono per cadere a Terra, facendo la stessa fine dei meteoriti. Esperimenti Scientifici Mi viene subito in mente che negli ultimi anni, in America, è stato dato un nuovo e forte impulso alla ricerca sugli Aerei Sperimentali ibridi che tante delusioni aveva dato negli anni 60-70 per mancanza di risorse di calcolo numerico. Mi riferisco agli Scramjets integrati con Rockets. Dispositivi così concepiti possono raggiungere quote e velocità impressionanti, ovvero partire da fermi ed arrivare in orbita: il sogno di tutti gli Ingegneri Aerospaziali. Questa tecnologia di punta nasce dall’integrazione di motori a combustione supersonica ( SCRAMJET ) con razzi ( ROCKET ) su di aeromobili tipo shuttle, permettendo così la realizzazione di un lanciatore spaziale riutilizzabile, a basso costo, di forma simile a quella di un aereo di tutti i giorni. METEOLIVE: la più probabile, secondo lei? FELIZIANI: la caduta di un eventuale meteorite è probabilmente avvenuta in mare, eludendo così gli strumenti dei geofisici, anche se alle 21:37 di giovedì sera si è rilevato un terremoto a largo di Palermo. Troppo presto. Invece, un rottame di satellite in caduta sulla Terra ha una traiettoria che è compatibile con quella avvistata. Per di più, sappiamo che le orbite sono piene di oggetti volanti destinati a cadere sulla Terra simulando il comportamento di piccoli meteoriti. Spesso poi l’estema frantumazione di queste carcasse genera una effetto cascata. Per quanto riguarda gli esperimenti scientifici, sappiate che l’X-43 della Nasa, veicolo che ha raggiunto e superato Mach 10, funziona ed è stato testato a largo delle coste Americane. Nuovi sviluppi di questa tecnologia, integrando al design della NASA un endoreattore ( Rocket), permetterebbero quote e velocità compatibili con la traiettoria della palla di fuoco avvistata nella notte di giovedì. Aggiungo poi che esperimenti fallimentari sono una realtà ai primi stadi dello sviluppo delle nuove tecnologie. Trattandosi di volo ipersonico, il risultato non può che essere come quello triste che tocco allo Shuttle Challenger. Ovvero una cascata di palla di fuoco con oggetti dispersi in un raggio di centinaia di km. METEOLIVE: in definitiva cosa dobbiamo pensare, quale ipotesi è la più credibile? FELIZIANI: la più credibile è quella di un vecchio satellite meteorologico.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.33: A6 Torino-Savona

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Carmagnola (Km. 13,1) e Mondovi' (Km. 62,7) in entrambe le direzi..…

h 05.32: A12 Genova-Rosignano

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Livorno - Raccordo Per Livorno (Km. 169,9) e Barriera Di Ro..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum