Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Febbraio: record di caldo infranti sull'Europa e sull'Italia

Un mese di febbraio eccezionale sotto il profilo del caldo: ecco quali sono state le caratteristiche del mese che ci lasciamo alle spalle.

In primo piano - 5 Marzo 2019, ore 18.15

La parte conclusiva di febbraio, ha portato una straordinaria escalation delle temperature su vaste zone d'Europa. L'aumento delle temperature si è verificato grazie al contributo d'aria molto calda portato da un potente anticiclone che per diversi giorni ha collocato il proprio perno sull'Europa occidentale. Quasi tutto il mese è stato dominato dall'alta pressione ma l'apice di calore è stato raggiunto proprio nella parte conclusiva di febbraio, su paesi come Francia, Inghilterra, Germania, Italia, le temperature sono risultate straordinariamente elevate ed i valori misurati al suolo hanno varcato la soglia dei +20°C in diverse occasioni. I valori medi sono stati più tipici del mese di aprile inoltrato piuttosto che di febbraio, sono stati abbattuti diversi record assoluti di temperatura.

Nell'ambito dell'Europa, mercoledì 27 febbraio le temperature più elevate sono state misurate in Francia e nella Spagna, diverse località hanno toccato punte sino a +26°C/+28°C, praticamente quasi un valore estivo. Record di caldo anche in Inghilterra, con punte sino a +21°C nella città di Londra e sul Galles. Lungo lo stivale italiano, i valori più elevati sono stati misurati in Valpadana, il record assoluto di temperatura da quando esistono le misurazioni (1774) è stato per la città di Padova, con un valore di ben +23,1°C.

Particolarmente elevate le temperature misurate in quota; lungo l'area alpina la colonnina di mercurio ha raggiunto i +20°C a Predazzo, +19°C a Pizzanico, +18°C a Moena, +16°C al Bormio. Lo zero termico ha sfiorato 4000 metri, basti pensare che al Plateaou Rosa è stato toccato un picco massimo di -3°C, praticamente degno dell'estate.

Questa prima decade di marzo riporta una circolazione più instabile e fredda soprattutto sui paesi dell'Europa centrale. Ne risentono anche le condizioni atmosferiche sul nostro Paese che risultano più instabili, con frequenti passaggi di perturbazioni apportatrici di annuvolamenti e precipitazioni. Dopo un lungo periodo di latitanza, ritorna la neve anche lungo l'arco alpino.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum