Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fase variabile e mite sin verso Natale

Un tipo di tempo variabile ma piuttosto mite potrebbe trascinarsi sino verso le festività natalizie alternando sull’Italia veloci passaggi da ovest/ nord-ovest. Qualche precipitazione sparsa a spasso per il Paese in un contesto decisamente poco freddo.

In primo piano - 13 Dicembre 2012, ore 10.30

La fase moderatamente fredda che abbiamo avuto sino ad ora ha ormai i giorni contati. Proprio in queste ore i primi refoli di aria umida e mite iniziano a sovrascorrere al di sopra delle regioni settentrionali determinando ben presto l’arrivo di alcune nevicate sino in pianura. Si tratta dell’inizio di un cambiamento con l’introduzione di aria progressivamente più mite che dall’oceano Atlantico invaderà entro l'inizio della prossima settimana gran parte del continente.

All’origine di questo improvviso cambio di rotta da parte dell’atmosfera, un fenomeno definito come “canadian warming” il quale favorisce talvolta una vera e propria “esplosione” del getto che dal settore canadese viaggia così spedito sin verso il nostro continente europeo. Nelle prossime ore tenderà così ad approfondirsi velocemente una intensa depressione sull’oceano Atlantico poco a nord-ovest del Regno Unito.

Questa depressione avrà il merito/demerito di trascinarsi dietro una ingente quantità di aria molto mite che i prossimi giorni non mancherà di far sentire i suoi effetti anche sul nostro Paese portandosi via praticamente tutto il freddo affluito nelle ultime due settimane. Giunti a questa fase soltanto alcune aree di val Padana e le località d’alta quota nei settori alpini e prealpini sperimenteranno ancora temperature invernali.

Con l’arrivo della seconda metà della prossima settimana la super-depressione sul Regno Unito perderà potenza abbastanza rapidamente. Il forte getto occidentale che la accompagnava, come una corda che smette di essere tesa inizierà ad ondularsi generando così qualche fronte più organizzato che sarà in grado di coinvolgere le medie latitudini (anche il Mediterraneo) rendendo possibile qualche passaggio piovoso su diverse zone d’Italia.

Il contesto termico anche in occasione di questi passaggi resterà su valori temperati con effimeri e modesti cali della temperatura che si faranno sentire soprattutto in quota. Secondo le proiezioni attuali questo congedo invernale ha le carte in regola per riuscire a protrarsi sin verso Natale ed oltre.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum