Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Fase anticiclonica africana novembrina? Colpa di EL NINO

L'attuale fase anticiclonica che stiamo vivendo è sicuramente causata da vari fattori, tra cui il più importante è l'intensificazione del Nino.

In primo piano - 19 Novembre 2009, ore 09.24

Stiamo vivendo la classica estate di San martino, e non dovremmo neanche meravigliarcene più di tanto, considerato il fatto che tale periodo mite a novembre è risultato frequente in passato, e viene ricordato dalle persone anziane sotto tale nome; ciò sta a significare che non è una rarità. Se andiamo ad appurare le cause di tali manovre in atmosfera, troviamo immediatamente i due colpevoli: L'AO, che rappresenta lo stato di salute della nostra "stella" invernale, ovvero il vortice polare. L'Enso, che misura invece lo stato delle acque tropicali dove si verifica il fenomeno di El Nino. Come possiamo vedere dal grafico dell'AO, risalta immediatamente ai nostri occhi la fase positiva che stiamo vivendo e dunque di ricompattazione del vortice polare. Questo ha provocato un immediata risalita della zonalità con affondi depressionari in oceano, con pattern EA+ dominante. Analizzando invece la fase dell'enso, vediamo come dopo la metà di ottobre tutte quante le zone hanno avuto una repentina salita delle temperature di superficie. Ebbene l'atmosfera è molto sensibile a queste accelerazioni. La prima conseguenza è stata quella di stravolgere gli alisei nelle zone tropicali, andando a rinvigorire la matrice subtropicale degli anticicloni dinamici, Azzorriano compreso. L'Enso inoltre spiegherebbe l'improvvisa virata dei modelli matematici, i quali non vedevano affatto questo periodo mite e anticiclonico (qui ricalchiamo l'importanza delle teleconnessioni come strumento futuro di previsioni a lungo raggio) a dimostrare che tale variabile, spuntata quasi all'improvviso, abbia condizionato palesemente l'andamento della macchina atmosferica. Nonostante vi siano segnali che fanno pensare alla presenza al massimo di un Nino moderato, in successiva graduale attenuazione, in molti si chiedono se il fenomeno porterà un inverno mite in Europa. Questi dubbi affliggono i lettori in quanto nei mesi estivi, è stata condotta una campagna di terrorismo mediatico, basata sul falso convincimento che tutti i prossimi episodi di Nino saranno i più intensi del secolo. Ebbene seppur El Nino potrebbe destare qualche preoccupazione per le sorti dell'inverno europeo, c'è da dire che avendo effettuato una reanalisi statistica, è spesso risultato che fasi di AO- in ottobre e novembre nel maggior parte dei casi, siano state il preludio di fasi di AO- anche in Gennaio e Febbraio. Se andiamo anche a ricercare le analogie teleconnettive col passato, analizzando dunque gli anni più simili a quello corrente sotto il punto di vista delle teleconnessioni, troviamo il il 79, l'86 e il 91. Ebbene in questi tre anni abbiamo avuto una AO invernale mediamente negativa (a parte il 91 condizionato dal Pinatubo) e con temperatura media invernale di -0,45°, ciò a significare un inverno freddino. Catastrofismi a parte, seppur saranno tanti i tasselli che dovranno combaciare, abbiamo ragione di credere che l'inverno 2009/2010 sarà un inverno nella media, se non addirittura inferiore.

Autore : Antonio Federici, adattamento Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.03: SS7 Via Appia

blocco incidente

Tratto chiuso causa incidente a 4,455 km prima di Incrocio Pontinia (Km. 80,4) in entrambe le dir..…

h 06.02: A16 Napoli-Canosa

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Cerignola (Km. 159,9) e Candela (Km. 127,9) in direzione Napoli..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum