Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Expo 2015 e Milano nord: natura devastata, microclima sconvolto!

Il transito sul tratto della A4 Milano-Torino tra Pero e l'uscita di Milano Viale Certosa lascia a dir poco sconcertati: è un pugno nello stomaco per chi ama la natura.

In primo piano - 8 Agosto 2014, ore 09.31

Milano nord è stata sconvolta da anni dalla crescita incontrollata del cemento, ma sino ad ora l'assenza totale della natura si riscontrava soprattutto tra lo svincolo di Milano Viale Certosa e Sesto San Giovanni. Adesso si sono presi anche la zona tra Milano e la barriera di Rho-Pero verso Torino.

Ad occuparla, non solo i cantieri dell'Expo, ma anche un nuovo nido di grattacieli osceni che deturpano una volta di più  il paesaggio. Il verde è totalmente scomparso per lasciare spazio a capannoni di ogni genere, ponti, colate di cemento ovunque.

Un altro attentato a quel che resta della Valpadana. Si parla di indotto. Si, per il Comune di Milano. Si parla di posti di lavoro. Si, per quella manciata di mesi di gloria dell'Expo, e poi? I giovani torneranno disoccupati. E tutto quel cemento? State pur certi che tutto finirà nell'abbandono, una storia già vista molte volte in questa Italia devastata: dopo le tangenti, gli appalti truccati e la spartizione della torta, nessuno si occuperà più di Expo. Finirà tra le tante inchieste della Gabanelli o di Striscia la Notizia e passandoci ci metteremo le mani nei capelli, maledicendo chi ha cancellato la natura dal paesaggio padano. 

Vi invito davvero nell'ora di punta, non di agosto, ma di qualunque altro mese, a percorrere quella manciata di km: vi prenderà un senso di sgomento, misto a rabbia ed incredulità.

Senza contare i risvolti microclimatici. Quella che è stata asportata era una fetta di natura dove c'erano molti alberi e prati, in cui in autunno si si depositava la nebbia e d'inverno la brina, in cui in estate, appena lasciato il capoluogo in auto, sembrava finalmente di tornare a vivere. Ora per trovare un po' di verde bisogna ritornare in città, perchè paradossalmente il verde cittadino è aumentato, di poco, ma è aumentato rispetto a qualche anno fa.

Quanto alle temperature, i cantieri hanno sconvolto il regime delle brezze, probabilmente nella zona nevicherà anche meno rispetto ad altri paesi dell'hinterland o allla periferia sud-ovest della città, l'unica a non aver ancora conosciuto in modo tanto invasivo lo scempio del cemento. 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum