Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Evoluzione: l'aria fredda tra domenica e martedì in Adriatico, poi perturbazioni da ovest?

Aria più fredda deteminerà instabilità lungo tutto l'Adriatico e al sud, poi l'anticiclone dovrebbe cedere all'inserimento delle correnti atlantiche per giovedì 11 ottobre.

In primo piano - 2 Ottobre 2012, ore 10.07

L'aria fredda in discesa lungo l'Adriatico determinerà tra domenica e lunedì alcuni temporali lungo le regioni adriatiche e probabilmente la formazione di un piccolo vortice tra Puglia e Albania, con ulteriori riflessi instabili sino a tutto martedì. 

Su Puglia, Molise e Basilicata, ma anche sul basso Tirreno, per effetto stau, potrebbero verificarsi temporali anche grandinigeni e locali nubifragi.

Nel frattempo anche l'Atlantico, tra mercoledì 10 e venerdì 12 si farà notare con una bella saccatura che sembrerebbe destinata a dare il colpo di grazia al cuneo anticiclonico subtropicale che sino ad allora dovrebbe in qualche modo riuscire a resistere nel Mediterraneo. 

L'affondo occidentale andrebbe a riproporre importanti piogge autunnali al nord e sulle regioni tirreniche, per poi coinvolgere anche le restanti zone del Paese. Attendibilità? Per l'affondo freddo un 55-60%, sul ritorno dell'Atlantico un 35-40%.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum