Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Esperimenti nucleari, terremoti e Tsunami, rispunta l'Haarp come arma climatica...

Se ne parla diffusamente in Apocalisse nera, ma alcuni reporters hanno fatto alcune ipotesi.

In primo piano - 3 Marzo 2010, ore 09.27

Non restava che aspettare. Cosa? Che qualcuno lo dicesse? Dicesse cosa? Che il terremoto del Cile deriva da un'azione dell'uomo. Quale azione? Un esperimento atomico ad esempio, oppure l'Haarp. Qualche giornalista ha ipotizzato che nella zona dell'Oceano Indiano nel quale si è scatenato lo Tsunami nel 2005 fossero in corso manovre navali segrete dell'India. Poichè l'India è un Paese che maneggia armi atomiche, subito i reporters ci hanno visto la fantascienza. Altri hanno chiamato in causa gli esperimenti nucleari francesi di Mururoa. Ma non ci si limitati a questo...per il terremoto cileno si è tirato in ballo l'Haarp, di cui si parla diffusamente, sia pur sotto falso nome, anche in Apocalisse nera, il romanzo del sottoscritto che Mursia ha dato alle stampe nel 2006. Interessante comunque il lavoro dei reporters Renzo Bonizzi e Pepi Katona, nel sito reporterassociati.org, illustrano (talora anche criticamente) tutta una serie di coincidenze tra l'insorgenza di terremoti e gli esperimenti nucleari. Cominciano dalla Cina, che il 23 settembre 1969, fece esplodere una bomba termonucleare sotterranea in un poligono nella parte occidentale del Paese. Il 28 settembre, un terremoto colpì lo stato di Vittoria, nell'Australia sud-orientale, si prosegue con gli States, dove il 27 luglio 1976, fu fatta esplodere una carica da 20-150 chilotoni nel sottosuolo del Nevada. Il giorno seguente, la città di Tang-shan (Cina) e 800.000 persone furono distrutte da un sisma che fu valutato di magnitudine 8,2 nella scala Richter. I due reporters citano una lunga serie di strane coincidenze (ad ogni esperimento, un terremoto; molti geologi e la maggior parte dei sismologi non attribuiscono però alcun significato a queste coincidenze e smentiscono ogni possibile collegamento. Eppure pare che i terremoti di magnitudo 6.5 siano aumentati da quanto si conducono test nucleari. Viene citato anche un certo professor Whiteford, che ha compiuto studi e scoperte a proposito dei cosiddetti "terremoti assassini" cioè sismi che provocano almeno 1.000 vittime. "Nel corso di 37 anni di sperimentazione nucleare- sostiene il professore- venti dei trentadue terremoti assassini, ovvero il 62,5%, avvennero lo stesso giorno o entro quattro giorni dal test". Ed eccoci all'arma elettromagnetica Haarp, di cui abbiamo già lungamente parlato su MeteoLive. Secondo molti esperti l'Haarp sarebbe in grado di generare aurore boreali, cambiare il clima e scatenare maremoti. L'Haarp è ufficialmente un progetto che migliorerebbe le telecomunicazioni attraverso il bombardamento della ionosfera. (High frequency Active Auroral Research Program) La base di Gakona, in Alaska, sarebbe addirittura stata all'origine dello tsunami dell'Oceano Indiano del 2005 sfruttando fortissimi campi elettromagnetici, mascherati come pura ricerca di fisica di base; lo strumento sarebbe adeguato alla formazione di tifoni e terremoti in qualunque area del mondo, ma anche di agire sui sistemi informatici. Attribuire alle sperimentazioni di Haarp anche l'effetto serra e il riscaldamento globale sembra francamente eccessivo: addirittura gli Stati Uniti non aderirebbero al Protocollo di Kyoto perché conoscerebbero la reale origine del riscaldamento del globo. Il Dipartimento della Difesa pare abbia destinato elevate somme di denaro allo sviluppo e al perfezionamento di queste tecnologie. La creazione di un clima artificiale, fanno parte di quelle tecnologie integrate che possono far aumentare la capacità statunitense, o diminuire quella degli avversari, di ottenere conoscenza, ricchezza e potere globale. Quindi se si sposa questa teoria è facile pensare che i nubifragi a Cuba o la desertificazione dell'Afghanistan e la siccità coreana nel 2001 siano stati interventi climatici artificiali, speriamo non sia artificiale l'anticiclone subtropicale che sempre più spesso invade il Mediterraneo...Cosa avremo mai fatto di male poveri latini. Altre fonti riconducono lo Tsunami nell'Oceano Indiano agli Usa, che vorrebbero occupare militarmente gli importantissimi campi petroliferi di Aceh. Va bene che gli americani devono sempre apparire brutti, sporchi e cattivi ma questo mi sembra francamente troppo. Modificare il clima non è facile, soprattutto modificarlo a proprio favore. Se fosse così facile perchè allora non bloccare tutti i tornado nell'area americana, risparmiando all'amministrazione grossi investimenti in ricostruzione di strade, case ed infrastrutture. Personalmente credo però che sia lecito sapere qualcosa di più sull'Haarp, non per niente ho scritto Apcoalisse nera. Si ringrazia il Signor Nicola Stievano Per saperne di più e leggere la relazione completa www.reporterassociati.org

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum