Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ENERGIA SOLARE fai-da-te? Costi e risparmi per rendere autonoma la nostra casa

Oggi è possibile dotare le nostre abitazioni di impianti solari per l'elettricità e l'acqua calda (per quest'ultima ci sono maggiori difficoltà) a costi accettabili ed ammortizzabili nel tempo: ecco una possibile soluzione ad una parte dei problemi energetici dei nostri tempi.

In primo piano - 7 Marzo 2007, ore 08.56

Fonti energetiche rinnovabili ed ecologiche oppure sfruttamento senza limiti degli idrocarburi e guadagni alle stelle continuando a "far finta" di avere a cuore anche al salute del Pianeta? Ecco uno degli shakespeariani dilemmi dell'uomo tecnologico, sempre in lotta contro il tempo, la concorrenza e se stesso. Si fa un gran parlare di fonti energetiche alternative, più che altro in termini economici: idrogeno sì ma i costi sono troppo alti, è difficile produrlo e conservarlo, potrebbe immettere troppo vapore nell'aria; l'eolica e l'idraulica hanno applicazioni troppo limitate; il nucleare ha il problema delle scorie e bla, bla, bla... Di fatto il petrolio, il carbone e il gas sono ancora saldamente al comando delle fonti primarie d'energia sulla Terra. Nella guerra delle opinioni e dei giudizi, da tempo è apparsa anche la possibilità di servirsi dell'energia solare, presto bollata come anti-economica e inapplicabile. Sappiamo che attraverso i pannelli solari è oggi possibile produrre energia elettrica, acqua calda e riscaldamento per tutte le esigenze della casa. Tralasciando i meccanismi fisici per cui ciò sia possibile, noi di MeteoLive ci siamo chiesti: ma è mai possibile che in Italia, Paese europeo del sole per eccellenza sia così sconveniente adottare massicciamente questa tecnologia? PREMESSA IMPORTANTE: oltre che a fonti di energia alternative è auspicabile una riduzione dei consumi anche all'interno delle mura domestiche, scegliendo (in caso di nuovi acquisti o di sostituzione di apparecchi non più riparabili) elettrodomestici a basso consumo, lampadine a basso voltaggio; evitando di tenere la luce accesa o l'acqua aperta laddove non servono e così via. Detto questo, quanto costa e quanto rende dotare la propria abitazione di impianti solari? Abbiamo condotto una breve indagine, e i risultati sono a dir poco sorprendenti. I dati presi in esame riguardano i pannelli fotovoltaici (adatti per l'energia elettrica) e non quelli termici (adatti per l'acqua calda). Per questi ultimi infatti ci sono ancora dei problemi logistici (sono ingombranti) e di accumulazione (cosa ci si fa con tanta acqua calda in estate?). Per coprire ampiamente i fabbisogni energetici medi di una casa è necessario dotarsi di un impianto fotovoltaico da 1200 Wp (in condizioni ottimali produce 1200 Watt di picco) che, se installato al nord rende 1300-1500 KWh/anno, al sud fino a 1600-2000 KWh/anno. Un impianto del genere costa tra i 6000 e i 7000 euro (inclusi trasporto e montaggio), mentre uno da 2000 Wp ne costa circa 9000 euro. Da queste somme è possibile però scalare l'IRPEF del 41% (con sconti effettivi da 2500 a 3600 euro) e ci si può inoltre avvalere dei vari finanziamenti e contributi regionali o statali per l'installazione. Che tipo di manutenzione serve? Non servono particolari cure se non una pulizia dei pannelli ogni 2-3 anni, sebbene la pioggia e il vento li mantengano sufficientemente puliti. Occorre osservare periodicamente le spie presenti sugli inverter e rivolgersi ad un elettricista in caso di guasti o malfunzionamenti. Quanto si può risparmiare in un anno? Ottimizzando i consumi e scegliendo l'impianto adeguato alle proprie esigenze si può arrivare anche al 100% della bolletta. Il surplus energetico prodotto durante l'estate può essere infatti ceduto all'Enel (non è ancora possibile venderla però) che lo restituisce nei mesi invernali. Quanto tempo occorre per ammortizzare le spese? Mediamente dopo 6-8 anni si sono recuperate tutte le spese iniziali, dopodiché si ha un risparmio annuo fra i 350 e i 650 euro. Ulteriori informazioni e dettagli si possono trovare facilmente su Internet o nei punti vendita. Pensiamoci bene: se questi pannelli venissero applicati massicciamente sui tetti delle nostre abitazioni quanto risparmieremmo ogni anno in termini di spesa per l'elettricità e di inquinamento per produrla?

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 18.55: A19 Palermo-Catania

coda

Code, straripamenti a 296 m prima di Svincolo Villabate in direzione Rotatoria Catania Sud…

h 18.53: A4 Milano-Brescia

rallentamento

Traffico rallentato causa rallentamenti per curiosi nel tratto compreso tra Capriate (Km. 162,7) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum