Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

El Niño forte? L'influenza sull'estate ci può stare ma nel prossimo inverno?

Conseguenze sulla stagione invernale dell'episodio di Nino in atto nel Pacifico.

In primo piano - 16 Luglio 2015, ore 09.56

L'episodio di El Niño in atto nel Pacifico si va rafforzando e probabilmente toccherà la sua massima intensità nel corso del mese di agosto, per poi affievolirsi gradualmente durante il prossimo autunno ed uscire completamente di scena entro il marzo prossimo.

Le conseguenze sull'estate europea si stanno probabilmente osservando, anche se non è del tutto chiaro che la spinta dell'anticiclone subtropicale sia stata potenziata proprio dal Bambinello.

Gli effetti sul prossimo autunno-inverno potrebbero invece risultare ben diversi, anche se attribuire più di un 20-25% di ciò che accade a El Niño, anche qualora si trattasse di un episodio notevole, non è solo rischioso ma anche esagerato e scorretto.

Si può dunque ipotizzare un autunno decisamente piovoso e mite, anche se di per sé anche senza El Niño , dopo un riscaldamento del genere delle superfici marine, non è difficile credere alla genesi di strutture temporalesche particolarmente violente sul Mediterraneo, simili a veri propri cicloni tropicali.
 
In inverno si dovrebbe osservare il passaggio di un maggior numero di perturbazioni in un contesto però piuttosto mite ed anche questa non sarebbe una novità, visto che anche in stagioni senza El Niño la mitezza dell'inverno è stata una costante degli ultimi anni, eccezion fatta per qualche breve periodo nel febbraio del 2013 e per l'ondata di neve e gelo storica nel febbraio del 2012 in Adriatico.

Comunque tante perturbazioni atlantiche equivalgono a molta neve sulle Alpi, così come accadde nella stagione 2013-2014 e una boccata d'ossigeno per i ghiacciai.

Perché comunque si ritiene che El Niño possa risultare così forte da influenzare anche il tempo del vecchio Continente? Perché quasi tutti i parametri risultano oltre la soglia critica; gli alisei si sono indeboliti, la temperatura superficiale del mare viaggia sempre prossima ai 2 °C di anomalia positiva in prossimità della costa e in profondità siamo a circa 6°C di anomalia positiva.

Si riscontra infine molta nuvolaglia sul settore centrale del Pacifico, altro segnale di Bambinello intenso.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.09: A4 Brescia-Padova

blocco

Entrata chiusa causa tratto chiuso a Svincolo Sirmione (Km. 253,7) in direzione Brescia…

h 03.07: A4 Raccordo Sistiana-Trieste

incidente

Incidente a 469 m prima di Svincolo Sgonico (Km. 9) in direzione Svincolo Padriciano - SS202…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum