Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco perché il FREDDO da est non ha molte speranze di successo...

Divergenze modellistiche: chi avrà ragione?

In primo piano - 10 Marzo 2016, ore 10.26

Nei due grafici viene rianalizzato il modello europeo relativamente all'andamento termico a 1500m e pressorio a 5500m, nel terzo grafico lo si confronta con il modello americano.
Il modello americano stamane crede solo nell'azione di una piccola goccia fredda retrograda in quota in transito sul nord tra lunedì 14 e martedì 15 marzo. Subito dopo vede un graduale rafforzamento dell'alta pressione

Il modello europeo ed altri modelli credono invece che la goccia fredda possa giungere tra mercoledì pomeriggio 16 marzo e giovedì 17 mattina, poi seguono più o meno lo stesso schema del modello americano che prevede un temporaneo ritorno dell'alta pressione.

Più o meno tutti dopo il 20 di marzo optano per il ritorno delle correnti perturbate atlantiche e dunque della pioggia sul nostro Paese.

Resta da capire se l'episodio del 16-17 marzo evidenziato dal modello europeo e ad esempio anche dal modello inglese Ukmo e dal modello canadese Gem, possa risultare attendibile.

Secondo la media degli scenari relativa alle temperature previste a 1500m, il modello europeo mette in evidenza chiaramente che la diminuzione delle temperature pare eccessiva, quasi impossibile nei termini espressi, ma la media degli scenari prevede comunque una certa flessione termica.

Se analizziamo l'andamento della pressione in quota valuteremo come davvero isolato e assai poco probabile il passaggio del vortice freddo in quota sull'Italia. Dunque per questo il TEAM di MeteoLive ritiene l'irruzione fredda da est del 16-17 molto poco probabile.

Il modello americano invece nei grafici spaghetti individua per metà mese un picco pressorio al suolo che fa intuire la presenza di aria un po' più fredda in rientro da est, che va a gonfiare la pressione atmosferica (l'aria fredda pesa di più).

Notevole come quasi tutti gli scenari optino per un netto calo pressorio dopo il 20, accompagnato da precipitazioni.
Il TEAM di MeteoLive ritiene questa linea di tendenza molto probabile.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.28: Roma Viale Kant

incidente

Incidente, difficoltà di circolazione sulla Via Adriano Fiori…

h 07.28: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna Interporto (Km. 7,9) e Altedo (Km. 20,5) in direzione P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum