Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco le probabili prospettive per dicembre: frenate ripetute del getto polare

Come potrebbe presentarsi sull'Italia e sull'Europa il primo mese di inverno meteorologico? Meteoliv e cercherà di fare chiarezza sul mese invernale caratterizzato dall'avere le giornate più corte dell'anno.

In primo piano - 22 Novembre 2013, ore 11.30

L'arrivo del mese di dicembre potrebbe presentare sul conto una serie di ondulazioni del getto polare che avranno le carte in regola per coinvolgere seppur a tratti, il territorio italiano. Senza dubbio questa fase atmosferica sarebbe favorita da un parziale trasferimento delle vorticità fredde legate al vortice Polare in direzione del continente Euroasiatico. Dal canto loro le vorticità legate al lobo canadese del vortice non diverranno mai completamente silenti, questo processo svolgerà il suo ruolo nella presenza dell'anticiclone azzorriano parzialmente sbilanciato in direzione dell'Europa.

Il secondo elemento determinante alla sua presenza sul continente, sarà senza dubbio svolto dal sopraccitato trasferimento di una parte delle vorticità dal Canada all'Eurasia, agevolando così una fase atmosferica dicembrina che per alcune zone d'Europa potrebbe presentarsi (almeno inizialmente) piuttosto mite.

Quali conseguenze porterà questo tipo di circolazione atmosfera in Europa e sull'Italia?

L'arrivo di semionde legate ad una ampia ondulazione del getto polare non garantiscono (almeno per quanto concerne l'Europa centrale, occidentale e l'Italia) l'arrivo di freddo intenso. Episodi di freddo non mancherebbero, ma il core più intenso di queste irruzioni scivolerebbe più ad est, in direzione di Scandinavia, Russia ed Europa orientale, avviando un raffreddamento dell'aria che potrebbe essere sfruttato successivamente, quando il getto potrebbe tornare ad indebolirsi in modo più consistente.

In questo contesto il quadro pluviometrico sarebbe senza dubbio caratterizzato da una fase di sottomedia precipitativa che si farebbe sentire non solo sull'Europa occidentale, direttamente interessata dall'alta pressione, ma anche nei settori italiani settentrionali. Regime pluviometrico che invece rientrerebbe in media per quanto concerne il tempo atmosferico previsto sulle regioni del Mezzogiorno.

Occorre sottolineare come queste previsioni a lungo termine risultino frutto di analisi accurate di teleconnessioni, un campo dell'atmosfera ancora soggetto a studi approfonditi. L'affidabilità di queste linee di tendenza possono avere quindi una percentuale di successo assai variabile.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum