Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco la "cupola stabilizzante" che ci interesserà la prossima settimana...

Confermata la forte rimonta anticiclonica che diverrà realtà da metà settimana su molti Paesi del Vecchio Continente. Ad essa non sembrano associarsi valori termici eccessivi.

In primo piano - 31 Maggio 2015, ore 09.46

Ancora un paio di giorni accompagnati da qualche disturbo temporalesco, specie al nord e nelle zone interne del centro-sud (http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/il-meteo-del-2-giugno-ecco-chi-avr-il-sole-e-chi-rischier-il-temporale-/50147/), poi un forte anticiclone prenderà le redini del tempo su buona parte d'Europa, interessando ovviamente l'Italia e il bacino del Mediterraneo.

La rimonta muoverà i primi passi nella giornata di mercoledì 3 giugno, per esplodere in tutto il suo splendore nella giornata di giovedì 4 (prima cartina a lato).

Gli amanti del sole e del bel tempo saranno finalmente ripagati, dopo un lungo periodo contraddistinto da una certa instabilità atmosferica. Il bel tempo regnerà quasi indisturbato dalle Alpi alla Sicilia e saranno davvero pochi gli addensamenti da mettere in conto, visti i geopotenziali molto elevati alle quote superiori sullo Stivale.

Il bel tempo dovrebbe regnare praticamente indisturbato fino alla giornata di domenica 7 giugno. Le temperature tenderanno ovviamente ad aumentare, ma sull'Italia non vengono visti valori termici eccessivi.

Alla domanda "quanto farà caldo?" rispondiamo immediatamente con una cartina delle temperature previste a circa 1500 metri di quota per sabato 6 giugno (quando si dovrebbe toccare l'apice di questa onda calda in Europa).

Come vedete, il caldo sarà ovviamente garantito. Detto in altre parole, molte regioni valicheranno la soglia dei 30°.Tuttavia non sono attesi valori termici eccessivi.

L'isoterma + 20° (a 1500 metri) dovrebbe restare confinata più ovest ed interessare solo le zone interne dell'Iberia e della Francia. Da noi arriveranno valori termici sicuramente elevati, ma non da record, stante isoterme comprese tra + 14 e + 17° (sempre a 1500 metri di quota). In questo frangente, le regioni che subiranno maggiormente l'onta del caldo saranno quelle settentrionali e dell'alto versante tirrenico in quanto su queste aree potrebbero subentrare fenomeni di compressione.

Dai un'occhiata alle città più calde previste in Italia nei prossimi sette giorni cliccando qui: http://meteolive.leonardo.it/classifiche-meteo/#città-calde

 

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum