Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco cosa significa entrare in "contatto" e "vivere" la montagna

Lo descrive molto bene lo storico, giornalista e scrittore Claus Gatterer nel suo famoso libro: "Bel Paese brutta gente" riferito agli abitanti di Sesto di Pusteria.

In primo piano - 9 Giugno 2009, ore 09.28

Cosi scrive Gatterer in un passo del suo saggio, "Bel paese, brutta gente" ambientato a Sesto di Pusteria: "la comunità del paese non vive soltanto dell'acre sudore dei giorni feriali, nè solo delle pace delle domeniche e dei giorni festivi. Tutto ciò che la tradizione ci affida non si manifesta solo nel gioioso frastuono dei riti nuziali o delle abitudini carnevalesche, ma aleggia tra la gente invisibile come un'atmosfera. La vera tradizione è ciò che non si percepisce e di conseguenza non si può cedere agli altri, come il cinguettio degli uccelli, il lontano canto di un gallo, o il fruscio del bosco avvolgente come il silenzio. L'estraneo che si insedia nel paese vi apparterrà soltanto quando afferrerà l'impercettibile, quando i rumori della valle si fonderanno nel suo linguaggio e la storia si fonderà con la coscienza di ciò." E ancora... "perchè i campi non danno più raccolto, nonno? -chiedevamo. E lui ci spiegava che il nuovo confine aveva diviso Sesto dalla "sua" Madonna, che era rimasta aldilà, in Austria. Una volta, per propiziarsi un buon raccolto, i paesani si recavano in pellegrinaggio fino a Maria Luggau, nella valle Lesach, nella Carinzia, attraverso pascoli alpini e montagne, con nello zaino un pezzetto di speck, una crosta di formaggio e qualche sorso di grappa. -E oggi? Oggi vanno fino a Santa Maria di Dobbiaco, su strade liscie come uno specchio e nessuno deve alzarsi a mezzanotte. Un tale pellegrinaggio non può contare. Gli anziani del paese tornavano spesso col pensiero a Luggau. La perdita della Madonna di loro pertinenza sembrava averli colpiti più della perdita del Kaiser. Il fatto che l'ufficio catastale e la pretura si trovassero a Monguelfo e che per l'avvocato si dovesse andare a Brunico, anzichè a Lienz non li disturbava minimamente. Invece i campi che non producevano più perchè si andava da una Madonna "diversa" era fondamentale. In queste cose si configurava il sovvertimento dell'ordine e per questo la normalizzazione non era possibile.

Autore : Report Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.46: A14 Ancona-Pescara

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa ripristino incidente nel tratto compreso tra San Benedetto Del Tronto (Km..…

h 14.45: SS128 Centrale Sarda

blocco incidente

Tratto chiuso causa incidente a Incrocio Ovodda (Km. 122,8) in entrambe le direzioni…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum