Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco come potrebbe essere temporaneamente sconfitto l'anticiclone

L'alta pressione dominerà la scena anche per buona parte della settimana ma la sua egemonia potrebbe essere messa in discussione a partire da venerdì, vediamo perchè.

In primo piano - 13 Ottobre 2008, ore 09.35

Alta pressione a "go go" sul bacino centrale del Mediterraneo e sulla nostra Penisola. Anche se quanche infiltrazione umida riuscirà tra lunedì e martedì a penetrare dai settori occidentali del Mare Nostrum, dove ferve una attiva costruzione nuvolosa riconducubile ad un centro depressionario che staziona ormai da alcuni giorni, la sostanza non cambia. Sarà ancora un tempo generalmente stabile a governare sulle nostre regioni la prima parte della settimana. Gli indici parlano chiaro: sia L'oscillazione nord -atlantica (NAO) che l'artica (AO) sono fortemente positivi. Soprattutto quest'ultimo ci mostra un vortice polare in piena forma. Questi dati ci forniscono la spiegazione dell'origine di tutta questa forza anticiclonica. L'energia sprigionata in sede artica determina un allungamento della fascia anticiclonica subtropicale verso nord, ossia verso il Mediterraneo. L'evento però non si manifesta in toto ma segue dei canali preferenziali che traggono origine da altri indici e che hanno deciso di piazzare proprio tra Italia e Balcani questo ingombrante anticiclone. L'autunno ora dovrà mostrare i muscoli e inventarsi qualcosa che lo riporti in sella anche sul Bel Paese. Un primo cedimento dell'indice AO, previsto per la seconda parte della settimana, mostra già un primo tassello, una volontà della natura di ridimensionare la questione di questo strascico di post-estate in pieno ottobre. Ne scaturirà l'inserimento sull'Europa occidentale di una saccatura che prenderà le mosse dalle latitudini scandinave. La piccola ma insidiosa depressione semi-permanente che staziona in sede iberica dovrebbe riuscire a catalizzare la grande struttura depressionaria proveniente dal grande nord e attingervi nuova linfa. Arriviamo così alla giornata di venerdì e tutto il nuovo sistema depressionario acquisterà energia e inizierà a traslare verso levante coinvolgendo con tutta probabilità anche buona parte della nostra Penisola. Per quei giorni ci attendiamo un generale seppur temporaneo peggioramento, con tanto di passaggio precipitativo più incisivo al nord e al centro.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum