Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

E se il riscaldamento globale fosse un'oscillazione naturale?

Considerando alcuni dati in modo più intelligente e ad ampio respiro di come invece fanno certi scienziati fin troppo attenti ai dati ma poco alle interazioni specifiche, si potrebbe trovare il bandolo della matassa.

In primo piano - 3 Aprile 2007, ore 09.36

Non è sufficiente leggere i dati delle stazioni meteo e farne la media per arrivare a delle conclusioni pseudo-logiche. A parte tutte le incertezze, molte delle quali addirittura mettono in seria discussione il metodo di rilevazione ed analisi dei dati (vedi dislocazione dei termometri, isole di calore, discrepanza con i dati satellitari ) e quindi l'effettiva entità dell'aumento, c'è invece chi sta cercando di mettere insieme dati ed avvenimenti per avere un quadro più completo della situazione. Insomma, se l'aumento termico degli ultimi anni appare così repentino, tanto da portare alcuni a gridare ai 4 venti che mai sulla Terra c'era stato un aumento termico di queste proporzioni (in quanto a velocità), e che va collegato all'inquinamento atmosferico causato dall'uomo e all'Effetto Serra come conseguenza, è altresì vero che l'uomo stesso potrebbe aver prodotto precedentemente un abbassamento tale delle temperature da rendere poi, cessate le cause che lo determinavano, l'aumento successivo ancora più drastico. Le cause del raffreddamento, oltre ad essere anche naturali, come ad esempio le eruzioni vulcaniche esplosive di fine '800, anche effetti diretti antropici, ovvero le polveri fini tipiche dell'inizio dell'era industriale, data la combustione massiccia del carbone (che produce ingenti quantità di pulviscolo in maniera notevolmente superiore agli altri combustibili fossili). Sappiamo che poi, lentamente, il consumo di carbone è diminuito e si è provveduto a filtrare le emissioni polverose che produceva. Ma ancora più importante sarebbe l'intervento sul clima delle esplosioni nucleari sperimentali, che a partire dalla fine degli anni '40, ed in misura crescente, nelle decadi successive, produssero una quantità ingente di polveri proiettate direttamente nella stratosfera che filtrarono i raggi solari e decretarono una diminuzione delle temperature medie su scala globale fino a far credere di essere vicini ad una nuova era glaciale (vedi anche articolo http://www.meteolive.it/notizia.php3?Id=8958 ). Cessate le esplosioni nucleari sperimentali, diminuito il particolato di carbone, dopo pochi anni eccoci a confrontarci con temperature tutto ad un tratto (dagli anni '90) altissime. E qui alcuni saranno pronti a dire che allora è l'effetto serra a causare questo aumento. Ma anche quì c'è da fare una riflessione, infatti sembra ormai certo che l'attività solare sia aumentata notevolmente dagli anni ‘40 ad oggi in misura tale da giustificare l'aumento termico registrato, se invece l'effetto serra stesse effettivamente funzionando dovremmo registrare temperature ancora più alte. Quindi quello che sarebbe potuto essere un aumento termico naturale e più graduale, potrebbe essere stato mascherato temporaneamente proprio dall’intervento dell’Uomo. Insomma la diatriba è aperta e se ne conclude che effetti antropici o no, l'atmosfera, ed il sistema Terra più in generale, sono molto sensibili e complessi, tanto che in qualsiasi momento il cambiamento di un parametro potrebbe portare a cambiamenti anche marcati (vedi anche blocco della Corrente del Golfo), e che l'idea di Alessio Grosso (esposta nel suo nuovo libro) di un'eruzione vulcanica dagli effetti climatici globali è tutt'altro che improbabile.

Autore : Massimiliano Santini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.32: A1 Firenze-Roma

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Valdarno (Km. 335,8) e Incisa - Reggello (Km. 319,9) in direzio..…

h 11.32: A1 Roma-Napoli

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Svincolo Di Casoria (Km. 754,3) e Allacciamento A1 Nord/Diramazio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum