Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

E' più pericoloso il freddo o il caldo?

Secondo voi è più pericoloso per la salute umana il freddo o il caldo? Entrambe le condizioni possono essere dannose per la nostra salute ma con percentuale ed impatto differenti, in poche righe la risposta è difficile da sintetizzare ma proviamo a fare un po' di chiarezza.

In primo piano - 2 Gennaio 2020, ore 17.00

Con il progredire del riscaldamento globale, le grandi ondate di caldo stanno diventando sempre più frequenti ed intense, durante il periodo estivo è difficile sfuggire alle elevate temperature, generalmente i morti legati alle grandi ondate di caldo si verificano nella fase di picco di questi eventi e fanno più scalpore rispetto alle morti provocate dal freddo. Secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Lancet, che ha preso in esame 13 paesi del mondo, inclusa anche l'Italia, ha dimostrato che in realtà il maggior numero di morti viene causato da periodi prolungati di freddo.

Il rapporto di questi decessi legati al freddo intenso è di circa 20 a 1. Per ottenere queste stime, sono stati analizzati oltre 74 milioni di decessi, in cui circa il 7% attribuibile alla temperatura. A livello fisiologico, il freddo aumenta la probabilità di ictus ed infarti poiché rende il sangue più denso, favorisce inoltre la trasmissione di virus e batteri che nei soggetti più deboli possono avere conseguenze più gravi, come le polmoniti o le broncopolmoniti. Nel periodo freddo la diffusione di questi agenti patogeni viene facilitata dalla maggiore presenza di persone in luoghi chiusi.

A queste morti bisogna aggiungere quelle dovute agli incidenti stradali per la presenza di strade ghiacciate o innevate e gli incidenti causati da stufe e caminetti malfunzionanti che talvolta possono favorire lo sviluppo di incendi oppure pericolosi ristagni di monossido di carbonio. Gli effetti negativi portati dal freddo, sono maggiori nei paesi a clima temperato, poiché meno attrezzati alle basse temperature.

 


Le differenze importanti arrivano inoltre nella distribuzione di queste morti; il freddo causa un aumento dei decessi che si verifica in un periodo più prolungato, fino a tre o quattro settimane dopo il termine dell'ondata vera e propria di freddo, mentre in linea generale, le ondate di caldo provocano morti proprio nella fase di picco dell'evento, una circostanza che crea un maggiore impatto emotivo nella popolazione, creando l'errata percezione che il caldo possa effettivamente fare più vittime rispetto al freddo.

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum