Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dove si concentrerà il maltempo da giovedì in poi?

L'azione del nuovo vortice insediatosi a cavallo dell'Italia tenderà a concentrare l'instabilità più attiva lungo la cresta alpina, sul Triveneto e al centro-sud, in particolare nelle zone interne peninsulari.

In primo piano - 28 Maggio 2013, ore 10.44

 E' un film già visto: prima una perturbazione apripista, poi una lunga scia di instabilità che insiste sino al passaggio della perturbazione successiva. Anche nel corso dei prossimi giorni, dopo il passaggio perturbato di mercoledì, rimarranno attive sull'Italia condizioni di tempo generalmente instabile, oltre che fresco per la stagione.

Ma dove andranno a concentrarsi i maggiori fenomeni da giovedì in avanti? Stante la progressiva rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali, annuvolamenti e precipitazioni tenderanno ad attivarsi al nord soprattutto lungo la cresta alpina e sul nord-est. Si tratterà di fenomeni a prevalente sviluppo pomeridiano, quindi rovesci e locali temporali. In Liguria invece si attiverà più spesso il Libeccio, che potrà addossare nuvolosità e generare precipitazioni sparse soprattutto sui settori centro-orientali. Sul resto del nord-ovest tempo migliore per possibile intermittente azione favonica.

Lo stesso Libeccio sarà invece protagonista sulle nostre regioni centrali e meridionali penisulari. Anche in questo caso, stante la rotazione ciclonica delle correnti e la presenza di aria fresca in quota, annotiamo la possibilità di annuvolamenti e rovesci, a tratti anche temporaleschi, in particolare (ma non solo) nelle ore pomeridiane.

Maggiormente interessate dai fenomeni le zone interne, specialmente quelle affacciate lungo il versante tirrenico, dalla Toscana alla Campania passando per l'Umbria. Maggiori schiarite all'estremo sud e sulle Isole Maggiori. In Sardegna per di più, soffierà spesso il Maestrale a introdurre aria più asciutta, foriera di schiarite, sintomo di un più generale miglioramento che probabilmente, nel corso della prima decade di giugno, riuscirà a rosicchiare spazi sempre più ampi.

Per ulteriori approfondimenti consigliamo la lettura meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/Maltempo-dove-si-accanira-maggiormente-durante-la-settimana-/41734/.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum