Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dove potrebbe piovere o NEVICARE tra giovedì e venerdi?

In vista, finalmente, una perturbazione con connotati maggiormente invernali sulla nostra Penisola. Ecco tutti i dettagli.

In primo piano - 21 Gennaio 2014, ore 10.21

Dopo una lunga sequenza di giornate governate da un tiepido e umido Scirocco, la situazione sulla nostra Penisola sta cambiando.

La prossima perturbazione, attesa tra giovedì e venerdì, presenterà finalmente caratteristiche più invernali che autunnali. Non aspettiamoci il grande freddo, ma la quota neve non sarà più "stellare" in Appennino e soprattutto tenderà ad abbracciare anche i rilievi del sud, che fino ad ora sono stati praticamente a guardare.

La prima cartina che vi presentiamo riguarda le cumulate attese sull'Italia tra le 19 di giovedì e le 7 di venerdì.

La neve si farà vedere già sui 500-600 metri sull'Appennino Emiliano e i versanti padani dell'Appennino Ligure, oltre ovviamente alle Alpi orientali. In pianura piogge sparse, anche di una certa intensità tra Pianura Veneta ed Emiliana.

Tempo molto instabile e ventoso al centro, con rovesci anche temporaleschi e grandinigeni sul Tirreno. La neve si farà vedere sopra i 500-700 metri sull'Appennino settentrionale, 800 metri su quello centrale e la Sardegna, 1000 metri al meridione. Resteranno ancora in ombra pluviometrica le regioni del medio-basso Adriatico e la Puglia, dove i fenomeni saranno scarsi.

Attenzione anche allo stato del mare, con i bacini di ponente che saranno in cattive condizioni.

Queste invece sono le cumulate piovose attese in Italia tra le 7 e le 19 di venerdì.

Tempo asciutto al nord-ovest, con schiarite. Ancora neve sull'Appennino Emiliano e sull'estremo lembo orientale delle Alpi sopra i 500-600 metri.

Rovesci, temporali, grandinate e vento forte lungo le regioni tirreniche e sulla Sardegna, con quota neve sui 600-700 metri sull'Appennino centrale, 800-1000 metri su quello meridionale e sulla Sicilia settentrionale. Ancora parziale ombra pluviometrica sul basso Adriatico e la Puglia.

Mari sempre in cattive condizioni, specie i bacini di ponente e quelli prospicienti la Sardegna, prestare attenzione!


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum