Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Dopo tutto, è davvero un bel "gorgo"

La struttura di maltempo che interesserà l'Italia nel prossimo fine settimana sembra quasi scolpita nelle carte previsionali.

In primo piano - 19 Aprile 2013, ore 10.06

Il periodo di bel tempo e anche relativamente caldo che abbiamo vissuto in questi ultimi giorni sta per finire. Tutta colpa di una perturbazione nord atlantica, inserita in una spigolosa saccatura che già oggi darà i suoi primi effetti sulle regioni settentrionali.

Ricordiamo che con il termine "saccatura" si evidenzia una struttura aperta di bassa pressione, che solitamente trasla da ovest verso est assieme al sistema frontale contenuto al suo interno.

Quando una saccatura viene "strozzata" nella sua parte alta da una rimonta anticiclonica, la struttura di maltempo può evolvere in "goccia fredda", il cui cammino risulta molto più irregolare e lento. Ciò avverrà nel corso di questo fine settimana.

In poche parole, l'alta pressione presente in Atlantico tenterà di chiudere il rifornimento freddo alla saccatura sopra citata, con un cuneo che dalla Francia si protenderà verso l'Europa centrale. L'isolamento della goccia fredda nel Mediterraneo sarà quindi cosa praticamente scontata.

Ecco la posizione della goccia fredda nelle prime ore della giornata di domenica. A prima vista, appare come un vero e proprio "gorgo", attorno al quale si muoveranno in senso antiorario i sistemi nuvolosi e i venti.

La goccia entrerà nel Mediterraneo dalla Valle del Rodano e nelle ore centrali della giornata di domenica si piazzerà tra la Corsica e la Sardegna.

Successivamente, la struttura tenderà a perdere potenza ed a spostarsi ulteriormente verso levante. Alla fine della giornata domenicale la ritroveremo in prossimità delle regioni centrali italiane.

Alle gocce fredde, in genere, si associano fenomeni di instabilità, come temporali, rovesci e qualche grandinata, con cali termici anche sensibili nelle zone maggiormente battute dalle precipitazioni ( rovesciamento freddo).

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum