Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Domenica 31 possibile peggioramento più deciso al nord

Pur nell'ombra di un generale cambio di pattern circolatorio che dovrebbe manifestarsi entro la fine di agosto, ci sarà probabilmente dello spazio per qualche ulteriore passaggio precipitativo, atteso soprattutto al settentrione entro l'ultima domenica del mese. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 25 Agosto 2014, ore 11.30

Giunti ormai vicini al periodo di transizione tra l'estate e l'autunno meteorologico, la situazione atmosferica che caratterizzerà il nostro Paese negli ultimi giorni del mese non pare cambiare di molto. L'Europa starà all'ombra di un futuro, possibile cambio di circolazione che tenderà a manifestarsi con settembre, strascichi della vecchia circolazione atmosferica spesso e volentieri dettata dall'atlantico e le sue perturbazioni, faranno comunque capolino sin quasi al termine della mensilità attuale, quando una perturbazione frutto di una circolazione atmosferica più disturbata, potrebbe avviare una nuova parentesi d'instabilità a partire dalle regioni del nord.

Dinamiche di un probabile passaggio temporalesco atteso domenica 31 agosto sulle regioni del settentrionali.


La fase instabile sopraccitata trarrebbe origine da uno scambio maggiormente meridiano dei venti in occasione di una elevazione anticiclonica che tenderebbe a manifestarsi sul comparto atlantico. La modalità con la quale l'ingresso della depressione avverrebbe sul nostro Paese, non sarebbe più legata all'ingerenza d'aria fresca di origine atlantica trasportata da un letto di correnti occidentali ,ma sarebbe legata all'avvio di uno scambio meridiano, ricalcando un po' quelle che sono state le caratteristiche circolatorie degli anni passati.

In questo contesto l'Europa occidentale smetterebbe d'essere interessata da un attivo ramo della corrente a getto, divenendo soggetta anch'essa ad un aumento del geopotenziale. La fase instabile attesa sul nord nell'ultimo giorno di agosto trarrebbe quindi origine dallo sprofondamento di una depressione carica d'aria fredda artica. Dalle latitudini nord-europee l'aria fresca farebbe breccia sul nostro stivale non più da ovest, ma da nord.

Non si esclude un coinvolgimento anche delle regioni centrali e meridionali, stante le differenti dinamiche messe in gioco dall'imposizione di un tipo diverso di circolazione.
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum