Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Domenica 3 giugno primi temporali al nord. Dove come e quando

Un attivo fronte freddo attraverserà buona parte della penisola tra domenica pomeriggio e la giornata di lunedì. Un ricambio d'aria avverrà su quasi tutte le regioni italiane. Dove si concentreranno i fenomeni per domenica? Dove si manifesteranno i primi segnali di cambiamento?

In primo piano - 1 Giugno 2012, ore 17.40

Dopo le apoteosi anticicloniche che hanno caratterizzato lo scorso autunno e gran parte dell'inverno soprattutto sull'Europa occidentale, la seconda metà della primavera ed anche questo scorcio di inizio estate meteorologica ha completamente ribaltato le carte in gioco. Frequenti incursioni depressionarie hanno interessato Mediterraneo ed Europa, in parte controbilanciando il lungo periodo precedente dominato dall'alta pressione.

Un attivo flusso atlantico dominato da tese correnti occidentali spazzerà l'Europa ancora per diversi giorni. Il breve intermezzo anticiclonico attivo in questo momento su Francia e Spagna, avrà una durata limitata. Da domani la pressione su questi settori sarà in calo preannunciando l'ingresso sul Paese di un fronte freddo tra domenica e lunedì.

Quali saranno gli steps fondamentali che introdurranno il fronte freddo sull'Italia tra domenica notte e lunedì mattina?

Sabato 2 giugno e la prima parte di domenica 3 giugno il fronte caldo della depressione atlantica in avvicinamento, attraverserà il settentrione. Modesti annuvolamenti stratificati interesseranno le regioni centro-settentrionali senza portare nessun fenomeno.

Nel pomeriggio di domenica il fronte freddo si addosserà alle Alpi occidentali attardandosi sulla Francia. Al momento i temporali da fronte freddo sono previsti interessare le regioni settentrionali solo a partire dalla tarda nottata, in rapido trasferimento verso est.

Esiste tuttavia un'incognita rappresentata dai temporali prefrontali, fenomeno tutt'altro che raro, specialmente nel periodo estivo ed inizio autunnale.

Focalizzando l'attenzione alle ore che precederanno l'ingresso del fronte freddo, qualche insidioso temporale prefrontale potrebbe innescarsi già a partire dalla serata di domenica sull'alto Piemonte.

I temporali prefrontali saranno provocati da un calo della pressione a tutte le quote che avverrà già domenica pomeriggio. Tutto questo sarà associato allo scavarsi di un minimo di bassa pressione al suolo sul mar Ligure. La concomitanza di questi due fattori potrebbe innescare qualche insidioso episodio temporalesco sull'Alto Piemonte con fenomeni circoscritti ma localmente di forte intensità.

Il fronte freddo vero e proprio associato a fenomeni diffusi anche in aperta pianura Padana, faranno il loro trionfale ingresso solo a partire dalla tarda nottata per poi attardarsi lunedì sulle regioni di nord-est ed i settori alto adriatici.

Situazione ancora suscettibile di mutamenti. Seguite gli aggiornamenti!



 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.27: A14 Diramazione Per Ravenna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Ravenna in direzione Ravenn..…

h 21.11: A14 Diramazione Per Ravenna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Ravenna in direzione Ravenn..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum