Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Disastro ambientale nel Po: "conseguenze soprattutto a lungo termine"

L'analisi del centro nazionale delle ricerche e dell'Istituto di ricerca sulle acque non fanno drammi ma mettono in guardia sugli effetti a lungo termine dell'attentato ambientale.

In primo piano - 1 Marzo 2010, ore 09.01

Il fiume Lambro è sotto accusa. Da solo, aldilà del caso petrolio, contribuisce a portare nel Po il 30 per cento delle sostanze inquinanti che viene veicolato poi in Adriatico. L’impatto sull’ecosistema fluviale è stato in parte attenuato dall’aver “sacrificato” l’impianto di depurazione dell’ALSI, in cui è stata trattenuta una parte rilevante dei prodotti petroliferi pervenuti attraverso il collettore consortile, la grande quantità di idrocarburi in gioco determinerà un significativo impatto per un certo tempo sulla fauna fluviale, questo nonostante la notevole portata del fiume, dovuta all'abbondanza di precipitazioni dell'inverno e alla graduale fusione delle nevi. La situazione idrologica attuale del Po può comunque favorire l’attenuazione del fenomeno acuto, ma non necessariamente attenua il problema dell’impatto a lungo termine sull’ecosistema. L’accumulo di idrocarburi nei sedimenti, infatti, potrà rappresentare una sorgente di esposizione a sostanze tossiche per un periodo molto lungo. Sarà infine un impatto inevitabile per il Mare Adriatico, l’ecosistema recettore finale. L’interruzione per alcune settimane della operatività dell’impianto ALSI di San Rocco determinerà, infatti, lo sversamento non depurato dei reflui urbani di circa settecentomila abitanti, con la formazione di un carico in eccesso di nutrienti che giungeranno alla foce del Fiume Po in un momento, l’inizio della primavera, durante il quale si hanno le prime fioriture algali, generalmente diatomee, che danno inizio ai naturali cicli stagionali. Esiste quindi una certa possibilità che si possano verificare situazioni di fioriture al di fuori della norma, con conseguenze anche sull’ecosistema marino prospiciente la foce del Po. Come si evince dallo studio del CNR l'attentato ecologico avrà conseguenze complessive su tutto l’ecosistema sulla cui portata c’è ancora molto da capire.

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.11: A7 Milano-Genova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Vignole Borbera (Km. 88,6) e Isola Del Cantone (Km. 100,7) in d..…

h 22.58: A13 Bologna-Padova

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Monselice (Km. 88,6) e Terme Euganee (Km. 95) in direzione..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum