Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Depressione sull’Italia nella giornata di mercoledì?

Una perturbazione atlantica, approfittando del "buco"pressiorio presente sull'Inghilterra nella giornata di lunedì prossimo, si tufferà verso le Alpi e probabilmente anche sulla Valle del Rodano, favorendo un peggioramento del tempo sull'Italia fra martedì e mercoledì.

In primo piano - 13 Febbraio 2004, ore 12.36

Come già accennato in un altro articolo, l’anticiclone delle Azzorre non riesce a starsene fermo nella sua posizione usuale, nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico, ma si spinge ad intervalli regolari (di 2-3 giorni) verso le Isole Britanniche, alla ricerca di un legame solido con l’estesa figura di alta pressione dinamica ancora presente in prossimità del Polo Nord. Un nuovo tentativo di aggancio fra i due mastodonti si concretizzerà nella giornata di domani, ma andrà a vuoto; anzi una perturbazione atlantica riuscirà ad infilarsi nello spazio che si sarà creato fra le due figure di alta pressione, transirando sull’artico islandese e l'Inghilterra. Fra martedì e mercoledì invece l’onda anticiclonica azzorriana alle alte quote prenderà nettamente la via dell’Irlanda e dell’Islanda, riuscendo finalmente nell’abbraccio tanto desiderato con il parente polare. Quali saranno allora le conseguenze sull’Italia? Inizialmente (fra lunedì sera e martedì pomeriggio) la perturbazione atlantica di passaggio sull’Inghilterra verrà sospinta verso la Francia e poi le Alpi, permettendo alla pressione di calare gradualmente sulle nostre regioni centro-settentrionali; l’ulteriore discesa del sistema frontale verso sud, in direzione della Valle del Rodano, darà infine vita ad una vera e propria depressione sviluppata a tutte le quote (un vortice) sull’Italia. Il tempo quindi peggiorerà su diverse regioni, tanto che ci attendiamo nubi, piogge, ed anche qualche nevicata a bassa quota; comunque per i dettagli della previsione vi rimandiamo ai prossimi articoli. Gli spostamenti di questa depressione saranno estremamente importanti per riuscire a capire quale sarà il tempo sull’Italia nei giorni successivi; difatti se ricordate, appena 48 ore fa parlavamo di una possibile irruzione di aria artica o addirittura siberiana sull’Europa fra il giorno 19 ed il 20 febbraio (con probabilità comunque attorno al 15%); ebbene le proiezioni a nostra disposizione continuano a confermare questa possibilità, aumentandone le probabilità di successo fino al 40%. Addirittura potrebbero intervenire i venti di Burian “in persona”, in grado di raggiungere parte della Penisola Italiana fra il 20 ed il 21 febbraio; ricordandovi che stiamo comunque parlando di una ipotesi ancora remota, ma facendovi anche notare che in questi ultimi giorni la Russia e la Siberia occidentale si sono raffreddate notevolmente, vi invitiamo a seguire tutti i prossimi aggiornamenti, perché l’evoluzione del tempo per la seconda parte del mese si sta facendo di giorno in giorno sempre più interessante.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum