Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Depressione del weekend: dove si concentrerà il tempo più perturbato?

Le temperature miti di queste giornate stanno per essere spazzate via dall'arrivo di una circolazione atmosferica assai più invernale. Su questo articolo ci occuperemo nello specifico di commentare il delicato passaggio perturbato atteso tra sabato 27 e domenica 28 sull'Italia, vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 25 Dicembre 2014, ore 12.00

Saranno principalmente due gli eventi precursori dell'intensa fase di freddo prevista in Italia sul finire della mensilità dicembrina: il primo evento, quello che ci apprestiamo a vivere nella giornata di domani, venerdì 26, giorno di Santo Stefano, contemplerà l'intervento di una massa d'aria più fresca di origine artica, la quale porterà un primo ridimensionamento delle temperature verso valori più consoni alla stagione attuale.

A poche ore di distanza da questo primo raffreddamento della temperatura, una seconda perturbazione farà il suo brusco ingresso sul bacino del Mediterraneo, innescando una parentesi di instabilità che dapprima interesserà le regioni settentrionali, poi anche quelle centrali e meridionali, apportando alcune precipitazioni. La depressione trascinerà con sè un'imponente quantitativo d'aria fredda che dapprima porterà alla genesi di manifestazioni di instabilità, poi anche ad un raffreddamento brusco delle temperature al suolo.

Modalità e tempistiche.


Le prime precipitazioni legate all'ingresso della depressione si manifesteranno già nel pomeriggio di sabato 27 nelle regioni settentrionali del Paese. La direttrice di provenienza spiccatamente occidentale dei venti in quota, favorirà una parziale ombra pluviometrica su Lombardia occidentale, Piemonte e Liguria. Precipitazioni più organizzate interesseranno lo spezzino, la Versilia ed il nord-est.

Nella notte tra sabato 27 e domenica 28, un minimo al suolo di pressione andrà scavandosi sui settori centro-settentrionali del mar Tirreno, ne conseguirà un veloce peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sull'Italia centrale ed in prospettiva su quella meridionale. Le precipitazioni più organizzate interesseranno un po' tutte le regioni del versante tirrenico, dalla Toscana sino alla Calabria.

Domenica mattina precipitazioni concentrate soprattutto sul mezzogiorno d'Italia, più intense sui versanti tirrenici ma presenti anche su quelli jonici e basso adriatici. (Puglia, Basilicata). Qualche pioggia anche su Sardegna e soprattutto sulla Sicilia. Successivo miglioramento.

Temperature.

Come anticipato, questa perturbazione precederà l'ingresso di una massa d'aria molto fredda sul nostro stivale italiano. Il suo passaggio sancirà quindi una generale rotazione della ventilazione dai quadranti nord-orientali, associati a tracollo termico che si farà sentire sulle regioni settentrionali già dalla serata su sabato 27, per poi estendersi domenica 28 anche al resto dello stivale.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum