Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da martedì alta pressione quasi ovunque.

Proviamo a tracciare una linea di tendenza sul tempo in Italia a medio e lungo termine. Cosa succederà una volta smaltita questa lunga fase di maltempo al meridione? Ci saranno novità per il resto del paese?

In primo piano - 10 Marzo 2012, ore 14.00

Situazione: attualmente un'area ciclonica piuttosto profonda sta interessando i settori meridionali italiani con alcune precipitazioni. Il vasto sistema nuvoloso fa capo al minimo di bassa pressione collocato di fronte al mare in area tunisina.

Le nubi e le precipitazioni talora intense si limitano ad interessare il solo estremo sud. Spesse frange di nubi stratificate riescono a spingersi verso nord sino a disturbare parzialmente i cieli del Lazio, la Sardegna ed il medio adriatico.

Cosa succederà allo stato del tempo una volta attenuato il maltempo al meridione?

Questa domanda trova già in parte una risposta per gli abitanti del centro nord, i quali da un paio di giorni si trovano sotto l'ala protettrice dell'alta pressione.

Un estesa area di pressioni alte e livellate invaderanno il paese in modo graduale da ovest verso est a partire da martedì prossimo. Il settentrione è già coinvolto in maniera diretta da questa situazione, sta sperimentando giornate radiose e prive di nubi.

Al meridione il passaggio di consegne tra tempo perturbato ed una ritrovata stabilità atmosferica, non sarà così immediata.  La sequenza di eventi che precederà l'arrivo di una lunga fase anticiclonica, saranno dapprima il peggioramento piovoso di queste ore, seguito a ruota dalla breve fase fredda e perturbata che interverrà lunedì.

Solo a partire da martedì 13 marzo la situazione si avvierà ad una graduale guarigione, il tempo concederà finalmente una tregua e le temperature lieviteranno anche al meridione.
 
Cosa favorirà l'arrivo dell'alta pressione sul Mediterraneo?

Volgendo lo sguardo su quanto accadrà a livello europeo ed atlantico nei prossimi sette giorni, una depressione di origine atlantica andrà a collocarsi tra Groenlandia ed Islanda convogliando nel suo settore orientale un grosso "nastro" di aria calda in direzione del Regno Unito.

Questo processo favorirà il rinforzo dell'alta pressione sull'Europa occidentale il quale andrà estendendosi gradualmente anche in direzione del Mediterraneo orientale. L'espansione dell'anticiclone sin verso il Mediterraneo orientale, sarà favorito dalla graduale perdita di importanza del complesso sistema ciclonico che attualmente interessa l'area compresa tra Tunisia, Sicilia, mar Egeo, Grecia.
 
Seguite gli aggiornamenti.



 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum