Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Da lunedì maltempo in pausa caffè, si riprende dal 10 dicembre con l'Adriatico

L'espansione di una timida cellula di alta pressione favorirà comunque il ripristino di condizioni meteorologiche soleggiate e più miti tra lunedì 6 e giovedì 9. A seguire probabile offensiva fredda a partire questa volta dai versanti orientali del nostro Paese.

In primo piano - 2 Dicembre 2010, ore 11.33

Diciamolo francamente: una tregua alla persistente fase di maltempo che da settimana affligge il nostro Paese proprio ci voleva. Dopo la neve e il freddo del nord, le piogge incessanti con le piene al centro e quegli improvvisi nubifragi avvenuti qua e là su alcune zone del sud, è ora di un po' di sole.

Detto, fatto. Da domenica 5 già il nostro meridione e il centro vedranno lentamente i propri cieli liberarsi delle nuvole più pesanti. Ancora girgio e freddo al nord, dove non si escludono le ultime precipitazioni, nevose però a quote sempre più elevate.

Da  lunedì 6 il sole farà la sua ricomparsa gradita sulla maggior parte d'Italia, accompagnandosi a temperature via via più miti, in modo particolare al centro-sud. Anche sulle Alpi è atteso un netto rialzo termico con incombente rischio di valanghe. Nebbie e clima freddo umido invece in val Padana.

Quanto durerà comunque questa parentesi di tranquillità? La maggior parte degli scenari attualmente in nostro possesso indicano il 10 dicembre come giorno della svolta successiva. Quale svolta? Quella invernale nel senso pieno del termine.

Una nuova colata di estrazione artica sembra proiettarsi verso l'Europa centrale e orientale, riuscendo a infiltrarsi con un suo ramo secondario anche sull'Italia. Sarebbero in prima istanza i versanti orientali del nostro Paese a sperimentare per primi quella nuova sortita dell'inverno. La situazione pare favorevole alle prime spruzzate di neve a quote basse lungo i versanti adriatici, rimasti finora a guardare.

Il blocco depressionario in ogni caso tenderà poi entro metà mese ad avanzare verso ovest, secondo il suo fisiologico processo evolutivo, coinvolgendo dunque ancora una volta tutto il Paese con il ruggito, questa volta probabilmente serio, dell'inverno.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.55: SS640 Di Porto Empedocle

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato, fondo stradale scivoloso a 1,032 km prima di Incrocio Favara Nord (Km. 16,7)..…

h 01.53: SS626 Della Valle Del Salso

problema sdrucciolevole

Fondo stradale scivoloso nel tratto compreso tra 5,577 km dopo Incrocio Ponte Besaro/Incrocio SS191..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum