Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Crisi della stagione estiva tra domenica e lunedì: vediamo perchè

Una dinamica cosiddetta di "Rodano" è prevista entrare in scena sul Mediterraneo nella notte tra domenica e lunedì. A distanza di pochi giorni, un nuovo break della stagione estiva sul Mediterraneo, le ultime novità.

In primo piano - 12 Luglio 2019, ore 21.45

Compare come una vera e propria sorpresa all'ultimo minuto, la notizia di un passaggio perturbato piuttosto importante previsto sul bacino centrale del Mediterraneo tra domenica sera e lunedì mattina.

I modelli di previsione sino a circa 24 ore fa non avevano ancora bene inquadrato questa dinamica che compare nelle maglie della previsione deterministica un po' all'ultimo minuto; in seno alla vasta circolazione di venti nord-occidentali che interessa l'Europa in questo scorcio di luglio, un impulso d'instabilità riuscirà a percorrere un tragitto un po' più occidentale, quel tanto che basta per dar luogo ad una dinamica piuttosto rara da osservare durante l'estate, stiamo quindi citando un cosiddetto "Rodano", dinamica che prende origine dal riversamento di una massa d'aria fredda che raggiunge il Mediterraneo passando dal sud della Francia, attraverso l'omonima Valle del Rodano.

Questa dinamica porterà allo sviluppo di una ciclogenesi mediterranea proprio nella notte tra domenica e lunedì. Ecco la previsione del modello europeo riferita a lunedì 15 nel primo pomeriggio:

Lo sviluppo di questa circolazione depressionaria sul Mediterraneo centrale, darà luogo ad un importante cambiamento che in questo caso sarà rivolto agli abitanti delle regioni tirreniche e nord-occidentali, con temporali e riduzione della temperatura sino a valori inferiori alle medie del periodo. Ecco la previsione della pioggia calcolata dal Modello Meteolive per lunedì mattina:

Lo sviluppo successivo degli eventi porterà ancora condizioni meteo marginalmente instabili almeno sino al termine della seconda decade di luglio. In questo caso i temporali tenderanno a manifestarsi soprattutto nelle zone interne.

Infine nel lungo termine il modello europeo ipotizza un rialzo (forse temporaneo) delle temperature e dei geopotenziali sul Mediterraneo, insomma l'estate dopo un momento zoppicante riprenderebbe le redini di comando ma i valori termici risulterebbero comunque di molto inferiori rispetto a quelli registrati la scorsa settimana. Ecco la previsione del modello europeo riferita a domenica 21 luglio:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum