Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Crisi alle alte latitudini, a metà gennaio il grande freddo costretto a ripiegare verso l'Europa

Indice AO in picchiata, una possente risalia anticiclonica dall'altra parte dell'emisfero: sono gli ingredenti predittori di una possibile nuova ondata di gelo sull'Europa entro la metà del mese. E l'Italia? Vi diciamo tutto nell'articolo...

In primo piano - 3 Gennaio 2011, ore 10.04

Partiamo dai dati di fatto: il 2010 si è distinto per aver palesato una debolezza senza precedenti a livello del vortice polare, quella trottola di aria gelida che ruota in senso antiorario attorno alla calotta artica. L'indice spia di questo malumore è la cosiddetta Oscillazione Artica, della anche AO, rimasta pressochè ininterrottamente in terreno negativo per un anno intero.

Cosa significa? Significa che la pressione a livello delle latitudini polari si è attestata su valori proporzionalmente superiori a quelli che normalmente si registrano alle latitudini temperate. Un anticiclone in sede polare sovverte la struttura del relativo vortice, costringendo il grande freddo in esso contenuto a disperdersi verso le medie latitudini.

Il reindirizzamento delle colate fredde soggiace poi a diversi altri fattori, come le temperature superficiali di oceani e continenti, nonchè alle forzanti convettive che rispondono dalle latitudini tropicali, piuttosto che alla situazione dei flussi di ozono in stratosfera. Insomma un meccanismo complesso che non staremo qui a spiegarvi ma che vi metteremo già belle che pronto su un utile piatto previsionale.

Come il 2010, anche il 2011 ha preso in carico la gestione precaria del vortice polare e mette in evidenza anzi un picco negativo dell'indice AO previsto dalla maggior parte degli scenari probabilistici intorno alla metà di gennaio. La manovra porterà alla formazione dell'ennesimo anticiclone in sede polare. La spinta anticiclonica partirà dal Pacifico e sposterà tutto il blocco gelido verso il comparto euro-asiatico (vedi mappa allegata).

Il vortice polare, si troverà dunque fuori asse e il grande freddo in esso contenuto inizierà a stendere i suoi tentacoli per mezzo di onde depressionarie con assi puntati in verso meridiano. Uno di questi sembra propenso a interessare anche il nostro comparto europeo, con mire addirittura mediterranee.

Siamo intorno alla metà del mese, o poco prima. La risposta a quanto descritto non tarderà a farsi notare e vedrà un compattamento della depressione d'Islanda, come di mostra l'indice NAO in temporanea ma netta risalita. A seguire questo blocco depressionario, sotto la spinta dell'alta polare, si insedierà nel bel mezzo del Vecchio Continente e da li dirigerà il nuovo assalto del generale.

E l'Italia? Come sempre verrà coinvolta ma con le dovute proporzioni. Il periodo più favorevole ad una fase di maltempo e di freddo sembra possa collocarsi tra l'11 e il 13 gennaio, giorni nei quali non si esclude il ritorno della neve fino a quote basse su alcune regioni, con tanto di depressione nostrana al seguito. Naturalmente il quadro dettagliato del nostro Paese dovrà essere vagliato nei particolari strada facendo, pertanto vi invitiamo a non perdere gli aggiornamenti che man mano proporremo appositamente su queste pagine.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.38: A13 Bologna-Padova

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Occhiobello (Km. 49,1) e Rovigo Sud - Villa Marzana in direzion..…

h 15.36: A16 Napoli-Canosa

incendio

Fumo causa incendio nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli e Pomigliano D'arco (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum