Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa è successo alle correnti atlantiche?

Sembrano morte e sepolte, ma di colpo si svegliano, portando situazioni di maltempo su gran parte del nostro Continente. Mancano però le vecchie perturbazioni dettate da ondulazioni più marcate del getto, quelle che facevano piovere (e anche bene) dalle nostre parti.

In primo piano - 3 Dicembre 2007, ore 11.25

...o c'è l'alta pressione di blocco sull'Europa occidentale...o le correnti perturbatrici risultano troppo veloci e non in grado di "ferire" adeguatamente il tessuto dell'alta pressione nel Mediterraneo. Insomma, l'Atlantico, quando c'è, non si presenta graffiante e attivo come nel passato, ma si limita a sfiorare la nostra Penisola con fenomeni brevi e transitori. La tanto decantata "meridianizzazione" e il getto da ovest troppo sparato solo due facce di una stessa medaglia, una medaglia che raffigura (in entrambi i casi) un'alta pressione delle Azzorre troppo invadente. Sempre più spesso questo anticiclone si mette nel mezzo, distorcendo le correnti e "appianando" le saccature in ingresso sul Mare Nostrum. L'Atlantico degli anni 80 e 90, difatti, era assai diverso. L'alta pressione delle Azzorre se ne stava quasi sempre "a casa sua", limitandosi a lambire con la sua propaggine il Portogallo e la Spagna. Il gioco-forza tra l'alta pressione più a sud e le depressioni più a nord era di conseguenza minore. Una minore differenza di pressione imponeva al getto un certo rallentamento, con la costruzione di saccature mobili più o meno penetranti in area mediterranea. Insomma, una perturbazione stile "anni 80" si sviluppava lungo i meridiani ed entrava sull'Italia lentamente, portando un carico più o meno generoso di pioggia da ovest verso est a seconda dei casi. In questi giorni, invece, la resistenza dell'alta pressione delle Azzorre non consente ai fronti di distendersi, ma soprattutto fa aumentare il divario pressorio nord-sud. Questo si traduce con un'accelerazione delle correnti e delle perturbazioni conseguenti, con una penetrazione scarsa se non nulla sul Mediterraneo. In poche parole, l'Atlantico stile anni 80 e 90 portava piogge quasi per tutti. L'Atlantico stile 2007 sta portando invece piogge solo per pochi, solo per quelle aree che si trovano sopravvento al flusso portante ed hanno magari dei rilievi alle spalle. Solo uno sgonfiamento dell'alta pressione delle Azzorre potrà consentire un ingresso franco delle perturbazioni sull'Italia. Questo potrebbe avvenire nel prossimo fine settimana, ma urgono conferme.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 21.31: A12 Genova-Rosignano

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Genova Nervi (Km. 11,5) e Genova Est (Km. 4,2) in direzione Gen..…

h 21.24: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Faenza (Km. 64,5) e Imola (Km. 5..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum