Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa combinerà “Orione” al centro?

La giornata cruciale sarà sabato prossimo, quando la neve farà la sua comparsa fin sulle coste del medio Adriatico.

In primo piano - 29 Gennaio 2003, ore 11.09

Sembra ormai appurato che il minimo di pressione che si formerà al seguito dell’entrata dell’aria fredda sul Mediterraneo si vada a posizionare nella giornata di venerdì sulla Sardegna, per poi piegare in direzione del meridione d’Italia nella giornata di sabato. Cerchiamo, allora, di capire come potrebbe evolvere questa fase di maltempo al centro Italia. Nel momento in cui la depressione farà perno sulla Sardegna, il che dovrebbe avvenire nella mattinata di venerdì, buona parte delle regioni centrali verrà temporaneamente investita da correnti più calde meridionali, che determineranno un temporaneo rialzo termico. Molta pioggia in vista per il Lazio, in estensione verso l’Umbria nel corso della giornata. Sulla Toscana si prevedono fenomeni più sporadici con interessamento maggiore della parte meridionale della regione e del settore appenninico. Piogge e anche manifestazioni temporalesche sulla Sardegna, che si troverà praticamente nel centro della struttura perturbata. Su Marche e Abruzzo i fenomeni saranno in un primo tempo meno probabili, anche se con il passare delle ore il tempo tenderà a peggiorare anche su queste regioni con qualche pioggia. QUOTA NEVE PER VENERDI’: come abbiamo già sottolineato, il richiamo di correnti calde da S che si disporrà sul settore orientale della depressione, farà cadere la neve inizialmente a quote attorno ai 1000 metri sul Lazio e sull’Abruzzo, 600-700 metri sull’Appennino tosco emiliano e 800 metri su quello umbro-marchigiano. Anche in Sardegna vi potrebbero essere rovesci nevosi al di sopra degli 800-900 metri. A partire dalla serata di venerdì, con lo spostamento della depressione verso levante, l’aria fredda da NE farà il suo ingresso sulle regioni centrali, determinando una drastica diminuzione delle temperature ad iniziare da N con neve fin sui litorali delle Marche. QUOTA NEVE SABATO: mentre sulla Toscana si assisterà ad un ulteriore miglioramento, a parte addensamenti e qualche nevicata sui rilievi più interni, sul resto del centro il tempo seguiterà ad essere perturbato. Le nevicate interesseranno le coste di Marche e Abruzzo. Anche l’Umbria e il Lazio vedranno probabilmente la neve fino in pianura. Non escludiamo addirittura qualche fiocco tra la notte di venerdì e la mattinata di sabato anche sulla Capitale. Sulla Sardegna si assisterà ad un parziale miglioramento, anche se qualche nevicata potrebbe manifestarsi a quote attorno a 500-600 metri, specie sul settore nord-orientale dell’Isola. Solo dal tardo pomeriggio e in serata un certo miglioramento si farà strada ad iniziare dalle coste del Lazio, ma un’attenuazione dei fenomeni si prevede anche sulle Marche e sull’Umbria.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.13: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Allacciamento A13 Bologna-Padova (Km. 14,4) e Allacciamento R..…

h 05.10: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Trezzo (Km. 160,6) e Cavenago (Km. 152,1) in direzione Milano..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum