Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa ci dobbiamo attendere nella seconda parte della prossima settimana?

Passata la sfuriata temporalesca al centro-sud, la situazione resterà governata da una moderata instabilità con rischio di temporali alternati a spazi soleggiati più o meno ampi.

In primo piano - 31 Agosto 2014, ore 10.15

Il tracollo pressorio e termico che avverrà ad inizio settimana sul Mediterraneo centrale lascerà il segno.

La fase acuta del peggioramento si avrà tra lunedì e mercoledì. Successivamente, la depressione responsabile del guasto allargherà le proprie maglie, sdraiandosi proprio sulla nostra Penisola. Tutto ciò favorirà il mantenimento di condizioni moderatamente instabili, soprattutto sui settiori orientali, ma localmente anche sul resto d'Italia.

La cartina valida per le ore centrali della giornata di giovedi 4 settembre mostra una situazione molto interessante a scala europea.

Per prima cosa, il flusso atlantico che ha caratterizzato la nostra estate, si sposterà molto a nord, alle latitudini dell'Islanda e Scandinavia. Sull'Europa centro-settentrionale prenderà piede un'anticiclone molto vasto di matrice continentale, che farà affluire correnti fresche da est sul suo bordo meridionale.

Come potete vedere, la nostra Penisola resterà invece inserita in una blanda circolazione depressionaria che sarà causa dell'instabilità latente sopra citata. Non avremo transiti perturbati, ma con una situazione siffatta il tempo non potrà essere "a posto" sotto il profilo della stabilità sul nostro Paese.

Risulterà inoltre molto difficile stabilire l'esatta ubicazione dei temporali e delle schiarite, in quando sulla nostra Penisola non avremo una circolazione sinottica definita. Ne riparleremo.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum