Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Cosa bolle in pentola tra LUNEDI e MARTEDI? Ecco tutti i dettagli...

Lunedì l'instabilità si concentrerà sull'Emilia Romagna e al centro-sud, con quota neve in ulteriore calo in prossimità della dorsale appenninica. Martedì pausa relativa, ma nuove precipitazioni si faranno sotto dalla Sardegna e dal Tirreno in serata. Ventoso e abbastanza freddo.

In primo piano - 21 Marzo 2014, ore 11.18

L'ultima settimana del mese di marzo si aprirà con un tempo molto diverso rispetto a quello vissuto negli ultimi giorni.

La struttura di maltempo che tra sabato e domenica impegnerà segnatamente il centro-nord, nella giornata di lunedì 24 farà progressi verso levante, mettendo sotto condizioni instabili ( se non del tutto perturbate) gran parte delle regioni italiane.

Un miglioramento interverrà su gran parte del nord ( eccetto l'Emilia Romagna), dove l'intervento di correnti secche settentrionali dovrebbe rendere più rotta la nuvolosità e concedere anche ampie schiarite, specie al nord-ovest.

Schiarite si faranno vedere anche dall'altro capo dell'Italia, ovvero tra il Molise, la Puglia, il settore ionico e la Sicilia centro-meridionale.

Il resto del Bel Paese sarà invece impegnato da nubi, piogge, rovesci e nevicate che in prossimità dell'Appennino Emiliano potrebbero scendere fin sui 500-600 metri.

Rovesci e vento forte si faranno sentire anche sulla Sardegna e al centro, specie tra l'Umbria, il Lazio e la bassa Toscana. Qui saranno possibili rovesci di grandine, con quota neve in calo fino a 700-800 metri.

Forte instabilità anche sulla Campania e sulla Calabria Tirrenica a suon di rovesci e temporali, con la neve che si farà vedere attorno agli 800-1000 metri.

Attenzione anche ai venti forti da nord-ovest e ai mari in condizioni non buone. Le temperature saranno in calo, specie al centro-sud e sulle Isole.

Ecco invece la giornata di martedì 25 marzo in Italia.

Residui fenomeni interesseranno al mattino il versante adriatico e il nord-est, ma tenderanno ad allontanarsi verso levante.

La nostra Penisola usufruirà di una breve pausa, ma in attesa di un nuovo peggioramento che interverrà sulle Isole e i settori occidentali italiani tra la sera e la successiva notte.

La nuova figura di maltempo farà parlare di sè nella giornata di martedì 26 marzo, si legga a tal proposito l'articolo del Capo Redattore Alessio Grosso: http://meteolive.leonardo.it/news/In-primo-piano/2/mercoled-26-probabile-neve-a-quote-molto-basse-al-nord-e-poi-al-centro-in-appennino/45550/


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 11.03: A21 Torino-Brescia

coda incidente

Code per 2 km causa incidente risolto nel tratto compreso tra Allacciamento A26 Ge Voltri-Gravello..…

h 10.59: A1 Milano-Bologna

coda incidente

Code per 4 km causa incidente nel tratto compreso tra Nodo A1/A21 km 58 e Fidenza (Km. 90,4) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum