Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Così il freddo verrà scacciato via...

Ecco come la nuvolosità e l'afflusso di aria mite distruggerà anche il freddo radicato nei bassi strati.

In primo piano - 21 Gennaio 2016, ore 09.34

Quando termina un'ondata di freddo e prevalgono le correnti atlantiche un tempo spesso arrivava la classica nevicata di addolcimento e nessuno se ne stupiva. Non ci sarebbe nulla di cui stupirsi nemmeno ora visto che molti laghetti, torrenti, rogge, fontane sono ghiacciate nel nord e nelle zone interne del centro Italia.

Invece in quest'annata eccezionalmente secca, soprattutto nel nord Italia, anche questa volta la neve tradirà e al suo posto tornerà l'anticiclone. Ma un anticiclone non garantisce mai serenità assoluta dei cieli in inverno, anzi...

Ed è così che assisteremo all'impietoso smantellamento della massa d'aria fredda affluita su due fronti: quello dell'avvezione di aria mite vera e propria dai quadranti occidentali e indotta dall'effetto di avvitamento e schiacciamento dell'aria verso il basso, e quello dovuto al passaggio e alla formazione di nuvolosità.

In particolare transiterà un primo fronte nuvoloso caratterizzato da nubi alte nel corso della prossima notte, e già questo limiterà il raffreddamento sulle pianure del nord e nelle vallate alpine ed appenniniche del centro. 

Il fronte interesserà con le sue nubi alte ancora il centro-sud tra il tardo mattino ed il primo pomeriggio, al nord tornerà il sereno ma, mentre in quota proseguirà ad affluire aria mite, al suolo i valori potranno ancora mantenersi relativamente bassa e la serenità del cielo prevista nella notte su domenica favorirà ancora gelate sparse in pianura e nei fondovalle alpini, mentre l'addolcimento termico si noterà molto lungo le coste tirreniche.

Domenica dapprima soleggiato, poi transito di nubi alte al nord e infine formazione delle vere nubi scaccia inverno: nubi basse in arrivo dalla Liguria che sedimenteranno per giorni in Valpadana e sulla Toscana, portando però al massimo qualche modesta pioviggine, ma innalzando le temperature, soprattutto nei valori minimi.

Tra lunedi 25 e martedì 26 ecco tanta altra nuvolosità arrivare da ovest a disturbare il soleggiamento ma senza portare a nulla di nulla, nel contempo le temperature seguiteranno a salire un po'.

Insomma il "lago freddo" ancora presente sulla Penisola presto sarà solo un ricordo.
 

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 07.18: SS36 Del Lago Di Como E Dello Spluga

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio SP111-Seregno Sud e Inc..…

h 07.18: Roma Via Ostiense

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra A90 e Via dell'Ippodromo di Tor..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum