Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Correnti atlantiche a medio termine? Perchè no?

Arrivano conferme anche oggi sul possibile "dilagamento" delle correnti atlantiche sull'Europa centrale e a seguire anche sull'Italia a medio termine.

In primo piano - 2 Dicembre 2004, ore 11.30

Atlantico! Atlantico! Ecco il responso dei modelli previsionali a media e lunga scandenza oggi disponibili. Si tratterà di un suo ritorno in grande stile o della solita fugace comparsa? Beh, adesso chiedete troppo. Per il momento ci limitamo a prendere in considerazione la possibilità di ritrovare le "perturbazioni perdute", quelle che si vedono spuntare dalla Penisola Iberica per poi interessare tutta l'Europa. Si, avete capito bene, proprio quelle! Anche se il margine di errore è ancora elevato ( data l'eccessiva distanza temporale), proviamo a tracciare un'analisi di quello che potrebbe succedere. L'influenza della depressione mediterranea si esaurirà grossomodo tra domenica e lunedì prossimi. L'alta pressione delle Azzorre, con un contributo sub-tropicale in quota proveniente dal Marocco, cercherà di ergersi "a pallone", sull'Europa occidentrale, con il solito scopo di bloccare l'avanzata delle correnti occidentali verso est. Un copione già visto innumerevoli volte negli ultimi tempi, che finisce poi per penalizzare soprattutto il nord Italia in campo precipitativo. Questa volta il solito "giochino" potrebbe andare a monte, dato che il "pallone anticiclonico" si dovrà confrontare con un vortice polare molto potente, che invierà correnti molto intense sul suo lato occidentale. Stando alle ultime analisi disponibili, tali correnti sembrerebbero in grado di fare evolvere verso levante tutto il complesso anticiclonico, che finirebbe poi per "stirarsi" lungo i paralleli perdendo gran parte della sua forza. E' vero, il tempo sull'Italia migliorerà, vi saranno un paio di giornate all'insegna dell'alta pressione, ma a seguire nuove perturbazioni da ovest potrebbero bussare alla porta, scongiurando la persistenza di figure anticicloniche stabili sull'ovest del Continente. Se questa situazione dovesse verificarsi, si avrebbe un tempo molto dinamico, non freddo, e con precipitazioni di buona valenza su gran parte della nostra Penisola. Anche le Alpi potrebbero fare "scorta" di ottime nevicate, anche se non a quote troppo basse.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum