Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Controanalisi modelli per i prossimi peggioramenti: ecco cosa NON quadra!

Sia il rapido guasto del 22-23 febbraio che quello di fine mese non sembrano risultare molto credibili.

In primo piano - 17 Febbraio 2016, ore 10.27

I modelli si ostinano a proporre peggioramenti anche marcati che non sempre trovano conferma nelle controanalisi approfondite del modello stesso per gli stessi giorni.

Ad esempio oggi il modello europeo propone un breve ma incisivo guasto nella notte tra lunedi 21 e martedì 22 dapprima al nord e con veloce passata anche al centro-sud, con un vortice depressionario padano molto insidioso.

La media degli scenari relativa al modello stesso però non delinea affatto un passaggio così marcato, limitandolo ad una scarica di rovesci tra Alpi, nord-est ed Emilia-Romagna e poi, se dovesse andar bene, lungo le regioni del medio Adriatico.

Il modello americano, che già nella sua corsa ufficiale, vedeva ben poco per lo stesso periodo, nella media degli scenari propone quasi la stessa configurazione barica proposta dalla media del collega europeo, ma ancora meno marcata.

Il modello europeo invece crede sempre meno nel guasto di fine mese, sia nella corsa ufficiale che nelle controanalisi, pur confermando il possibile passaggio di una blanda saccatura al nord.

La corsa ufficiale del modello americano invece crede fermamente in questo peggioramento, che porterebbe precipitazioni di notevole intensità al nord, anche su quel Piemonte che ancora reclama acqua.

La media degli scenari del modello però edulcora non poco il peggioramento, anche rispetto alle precedenti emissioni, come se all'improvviso il tempo europeo tendesse ad addormentarsi.

Nulla di cui stupirsi peraltro, si tratterebbe infatti di un dejà vu. All'improvviso, prima di qualche tempesta equinoziale, peraltro non sempre ravvisabile, il tempo dà l'impressione di farsi una "pennica" sul Vecchio Continente.

Speriamo che non sia così anche questa volta, perché abbiamo ancora bisogno di dinamicità e di precipitazioni.

RIASSUMENDO:
-il breve ma incisivo peggioramento tra il 22 ed il 23 febbraio previsto nella corsa ufficiale dal modello europeo ha al momento il 35% di probabilità di realizzarsi.

-il più intenso peggioramento per il 27-28 febbraio previsto a gran voce dal modello americano nella sua corsa ufficiale, ha al momento il 30% di probabilità di realizzarsi.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.06: A14 Diramazione Per Ravenna

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Allacciamento A14 Bologna-Taranto e Svincolo Lug..…

h 05.04: SS131 Carlo Felice

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 2,47 km prima di Incrocio Macomer - SS129 Bis Trasversale Sarda (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum