Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CONFRONTO MODELLI: tornerà davvero il FREDDO la prossima settimana?

Molto probabile il coinvolgimento di tutto l'est europeo, ma molto meno dell'Italia.

In primo piano - 19 Marzo 2019, ore 11.58

Stamane gli occhi di tutti sono puntati sulla fine del mese di marzo. L'alta pressione davvero traslerà verso il nord del Continente, consentendo un ingresso marcato dell'aria fredda su tutto l'est europeo e sul nostro Paese? 
                                                             

Il miglior modo per cercare di capire come evolverà la situazione è quello di confrontare i modelli matematici per il giorno in cui si ritiene possa risultare maggiormente probabile l'afflusso di aria fredda e poi cominciare a trarre qualche conclusione.

Eccovi allora le mappe relative alle temperature previste a 1500m per l'Europa per la giornata di mercoledì 27 marzo: è la quota che più di tutte può darci chiare indicazioni sui movimenti delle masse d'aria.

Cominciamo dal modello europeo: il più eclatante stamane, anche se alla fine il più innocuo, perché il freddo benché destinato ad investire in pieno l'Europa, troverebbe davanti a sé il baluardo alpino, perdendo parte della sua "consistenza", dunque si tratterebbe di un impatto da nord.
                              

Proseguiamo con il modello americano: lui vede tutto il freddo sull'est europeo e solo marginalmente coinvolta l'Italia, in particolare le regioni adriatiche.
                              
Il modello canadese per la stessa data non vede invece assolutamente NULLA e questo è un segnale importante, che abbassa l'attendibilità della previsione, anche se tale modello non è certamente il più performante.
                             
                              

Abbiamo allora consultato le mappe relative alla probabilità che le temperature scendano sotto gli zero gradi a 1500m sempre per la stessa giornata e abbiamo ottenuto la conferma che il modello più vicino alla verità è attualmente quello americano, la classica via intermedia: freddo sull'est europeo e parziale coinvolgimento dell'Italia, essenzialmente delle regioni adriatiche.
Lo si coglie osservando la colorazione: più tende verso il rosso più vi sono probabilità che il freddo invade quelle aree.
Anche questa linea previsionale comunque è ben lungi dal risultare definitiva: l'attendibilità non supera il 45-55%.
                             

Il freddo peraltro risulterebbe moderato, perché a valori in quota (a 1500m) appena inferiori allo zero, in pianura nelle ore diurne si attendono almeno 12-13 gradi, giusto per fare un esempio.

Ma qualcuno si chiederà: i modelli non mostrano per mercoledì 27 marzo anche scenari estremi che prevedono un maggiore coinvolgimento del nostro Paese? Certo, ve ne mostriamo uno a titolo esemplificativo, ma da considerarsi comunque (almeno per ora) scarsamente attendibile. Guardate come il freddo da questa mappa punti decisamente tutta la regione balcanica ma anche il nostro Paese, specialmente il versante adriatico ed il meridione!
                              


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum