Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CONFRONTO MODELLI: la prima "sberla" va al centro-sud, ma la seconda...

Situazione dinamica ed interessate anche sotto il profilo della neve e del freddo per la nostra Penisola.

In primo piano - 28 Gennaio 2015, ore 10.00

Non capita tutti i giorni di vedere gran parte del nostro Continente inglobato dalle spire di una depressione fredda. Si tratterà in verità di aria polare marittima, molto fredda solo in quota, ma assai instabile al suolo.

L'apporto di vorticità che avremo dal nord Atlantico sarà notevole e causerà precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale su gran parte della nostra Penisola.

I fenomeni, in una prima fase (segnatamente nel prossimo week-end) saranno concentrati essenzialmente al centro-sud, ma in modo particolare lungo le regioni tirreniche (sopravvento al flusso instabile da ovest). La quota neve tenderà progressivamente (anche se lentamente) ad abbassarsi, fino a raggiungere quote di media collina all'inizio della settimana prossima.

Il nord avrà invece fenomeni piuttosto scarsi e relegati solo a fattori di instabilità locale, che non possono essere esclusi a priori quando una massa d'aria così instabile entra sull'Italia.

La prima passata instabile e più fredda sembra quindi diretta principalmente al centro-sud. Questa linea è contemplata, seppure con piccole oscillazioni, dai tre principali elaborati che solitamente esaminiamo (modello americano, europeo e canadese).

Il deposito dell'aria fredda che scenderà dalla quota al suolo (che avverrà grossomodo all'inizio della settimana prossima) farà dilagare il freddo "a macchia d'olio" sul nostro Continente, anche verso occidente. Da ciò potrebbe scaturire un secondo attacco da nord, più occidentale del precedente, che gli elaborati di questa mattina non riescono ancora a decifrare correttamente.

Qui partono le differenze tra i tre principali modelli che comunemente esaminiamo. 

Secondo il modello americano (prima cartina a sinistra), il secondo attacco sembra avere le carte in regola per portare una bella nevicata sulle pianure dell'Italia settentrionale, specie al nord-ovest. 

L'approccio saccaturale sembra essere perfetto, sia dalla Valle del Rodano, sia dalla Porta di Carcassona. 

Sempre secondo il modello americano, il getto portante sembra rallentare e consentire la creazione di un minimo tra la Costa Azzurra e il Ligure, foriero di episodi nevosi al settentrione. 

La seconda cartina a lato inquadra la situazione contemplata per il medesimo giorno (anzi, qui siamo nella notte tra martedì e mercoledì della prossima settimana) dal modello europeo

Le differenze con il collega americano sono diverse, ad iniziare dalla forza del getto. 

Il secondo attacco, più occidentale del precedente, è visibile, ma l'eccessiva irruenza delle correnti lo sbatterà velocemente a sud, con effetti marginali per il settentrione

Secondo l'elaborato, il maltempo si accanirebbe sulla Sardegna, per poi spostarsi verso il meridione secondo uno schema bel collaudato, snobbando gran parte del nord.  

Nella nostra usuale carrellata modellistica, non poteva mancare il modello canadese. Lo vediamo nella terza cartina a lato e la giornata campione che è sempre la stessa, martedì 3 febbraio.

Secondo questo elaborato, il settentrione rischierebbe la neve, ma non in quantità industriale come invece prevede il collega americano.

L'elaborazione si pone nel mezzo tra la linea americana ed europea, ma non è assolutamente detto che "in medio stat virtus".

Come potete notare, si apre un periodo davvero interessante per tutti i meteoappassionati. Godiamocelo fino in fondo, se sarà possibile...

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum