Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Conferme sul nuovo anticiclone in arrivo dalla prossima settimana

Una nuova figura di alta pressione ritornerà protagonista del tempo europeo a partire dalla seconda metà della prossima settimana. Vediamone assieme le caratteristiche salienti.

In primo piano - 13 Luglio 2019, ore 21.30

Entro le prossime 48 ore, il bacino centrale del Mediterraneo verrà interessato da quella che potrebbe rivelarsi la seconda perturbazione più importante relativa a questo mese di luglio (la prima è stata quella che ha colpito i giorni scorsi l'Adriatico, con eccezionali grandinate). Una circolazione di aria più fredda ed instabile è prevista infatti per entrare sul Mediterraneo attraverso la valle del Rodano, dando luogo ad una ciclogenesi foriera di temporali soprattutto sui settori medio ed alto tirrenici. Le ultime elaborazioni previsionali danno risalto a manifestazioni temporalesche che potrebbero risultare particolarmente intense sulla Toscana proprio nella primissima mattinata di lunedì.
 

Ecco la previsione della pioggia calcolata dal modello AROME riferita a lunedì mattina, in cui possiamo osservare due distinte aree di pioggia, la prima costituita prevalentemente da rovesci in un contesto più freddo, occuperà gran parte dell'Italia nord-occidentale, la seconda area di tipo temporalesco sul mare prospicente la Toscana:

 

Con la stessa rapidità con cui si svilupperà, questa perturbazione tenderà ad attenuarsi, lasciando spazio a strascichi di instabilità che interesseranno il nostro Paese soprattutto nelle zone interne, almeno sino al prossimo mercoledì. Ecco la previsione del modello europeo riferita a martedì 16 luglio, in cui possiamo osservare ancora strascichi d'instabilità al meridione:

Lo sviluppo successivo degli eventi appare ormai conclamato; una nuova figura di alta pressione promette di riportare un nuovo periodo di tempo stabile e più caldo nella terza ed ultima decade di luglio. Al momento non dobbiamo però preoccuparci in merito all'arrivo di temperature eccessivamente elevate, infatti le prime elaborazioni modellistiche, mettono in luce il rinforzo di un'onda anticiclonica in grado di portare caldo moderato o intenso ma senza carattere di eccezionalità.

La nuova onda di calore, come sovente accade in queste situazioni, arriverebbe in risposta della fervente attività ciclonica ancora prevista sull'Europa nord-occidentale, attraverso un continuo via-vai di perturbazioni dal Regno Unito fino al Mare del Nord ed alla Penisola Scandinava. Ecco la previsione del modello europeo riferita a lunedì 22 luglio:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum