Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Conferme circa il proseguimento di un trend instabile ma l'inverno?

Nuove perturbazioni faranno presto breccia sul bacino centrale del Mediterraneo. L'ipotesi anticiclonica rimane un traguardo lontano, largo spazio alle perturbazioni piovose ed alla neve anche abbondante sulle nostre montagne.

In primo piano - 5 Novembre 2019, ore 21.45

Una vera e propria ferita al cuore d'Europa che non si rimarginerà tanto facilmente, ormai da diversi giorni il nostro continente viene interessato da una circolazione d'aria instabile, un vero e proprio canale depressionario che adesso comincerà ad essere percosso dalle correnti più fredde di origine nord Atlantica. Queste correnti si getteranno senza troppi indugi verso la Penisola Iberica e sulla Francia, rinnovando delle nuove ciclogenesi sul Mediterraneo. Casualità vuole che il fulcro di queste nuove ciclogenesi potrebbe collocarsi frequentemente del Mediterraneo centrale, lo stivale italiano ne potrebbe essere interessato a più riprese. La prossima perturbazione su cui stiamo poggiando gli occhi, è quella prevista tra venerdì e sabato, alimentata da nuovi apporti d'aria fresca di origine nord Atlantica. Venerdì le piogge ed i temporali saranno più frequenti al centro ed al sud, mentre nella giornata di sabato, la ritornante occlusa è pronta a rovinare il tempo delle regioni settentrionali, con precipitazioni che potranno risultare nevose anche a quote abbastanza basse sulle Alpi occidentali. Ecco la previsione del modello europeo riferita a sabato 9 novembre:

L'andamento della circolazione atmosferica nel medio nel lungo termine, continuerà a restare piuttosto instabile, i principali modelli a nostra disposizione ipotizzano lo sviluppo di una vasta depressione alle latitudini del Mediterraneo, il nostro Paese di conseguenza potrebbe continuare ad essere coinvolto da nuovi corpi nuvolosi. Un intermezzo di tregua tra una e l'altra perturbazione potrebbe verificarsi tra la serata di sabato e la giornata di domenica 10 novembre, poi nuovamente instabilità e precipitazioni lunedì 11 e martedì, a causa di una nuova depressione ancora con perno sui nostri mari. Ecco la previsione del modello europeo riferita proprio al prossimo martedì:

Nel complesso, il periodo atmosferico che ci apprestiamo a vivere, acquisterà carattere di grande variabilità come non si vedeva più da parecchio tempo, soprattutto per il mese di novembre. Nel medio e nel lungo periodo iniziano ad intravvedersi le prime manovre che potrebbero essere implicate nello sviluppo delle prime dinamiche invernali della nuova stagione entrante. Torneremo a fare i conti con i soliti "super" anticicloni "mangia-inverno" oppure sperimenteremo qualcosa di diverso?


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum