Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Confermato o no il passaggio perturbato nel terzo weekend di aprile?

Uno sguardo all'aggiornamento serale del modello americano GFS; indaghiamo sul possibile guasto del tempo previsto in Italia nel terzo weekend di aprile ( sabato 18 - domenica 19)

In primo piano - 9 Aprile 2015, ore 18.25

Ci ritroviamo quest'oggi a discutere sull'intervento di una perturbazione che dopo molto tempo, spezzerebbe il dominio quasi incontrastato delle correnti settentrionali, presentandosi sul nostro territorio "alla vecchia maniera", cioè attraverso un sistema nuvoloso proveniente da ovest, determinando quindi delle precipitazioni dapprima sui versanti occidentali della penisola, settentrione compreso, poi anche su quelli orientali.

Il ventaglio di scenari previsionali che si para davanti a noi, rimane ancora molto ampio. Non possiamo neppure affermare che questo passaggio perturbato possa effettivamente verificarsi, anche se in tal merito qualche indizio un po' più positivo potrebbe derivare proprio dall'avanzato periodo stagionale che imporrebbe (teoricamente ma è ancora tutto da verificare) una progressiva perdita di importanza dei flussi di correnti fredde ed instabili di origine nord-est europea. Il riscaldamento delle aree est europee potrebbe di fatto "sbilanciare" il polo depressionario progressivamente più ad ovest, determinando un aumento dell'attività ciclonica con base sull'Europa occidentale.

In effetti l'anticiclone previsto interessarci nei prossimi giorni, trascinerà con sè una considerevole mole d'aria tiepida di origine oceanica che in questo frangente riuscirà a surriscaldare la temperatura anche nei paesi dell'est Europa, rendendo sempre più difficoltoso l'intervento in area mediterranea di nuovi raffreddamenti portati proprio dalle masse d'aria stazionanti su questi settori soprattutto durante l'inverno e la prima parte della primavera.

Giunti alla seconda metà di aprile, potrebbero quindi intervenire delle complicazioni depressionarie a partire dai settori più occidentali del nostro continente, in grado di portare un cambiamento del tempo rivolto alle regioni settentrionali, nonchè al lato tirrenico dell'Italia. Questo evento suona quasi come una novità, dopo così tante giornate di sole e ventilazione settentrionale, verrebbe ristabilito un certo apporto di pioggia proprio su questi settori del Paese, protagonisti sinora di una primavera piuttosto secca.

Seguite gli aggiornamenti della sera.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum