Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CONFERMATO il passaggio di un impulso PERTURBATO tra lunedì 24 e mercoledì 26 luglio

Una circolazione depressionaria riuscirà a varcare il muro imposto dall'alta pressione; la prossima settimana vedrà il ritorno prepotente dell'instabilità temporalesca su molte delle nostre regioni. Vediamo nel dettaglio l'evoluzione sinottica su scala europea e le sue ripercussioni sul suolo italiano.

In primo piano - 20 Luglio 2017, ore 17.00

Si accorciano i tempi di attesa sull'impulso di instabilità abbastanza intenso e vigoroso che andrà ad interessare il nostro territorio nazionale nella prima metà della settimana prossima. A livello sinottico troviamo già in queste ore una figura depressionaria piuttosto attiva che colloca il proprio perno sui settori occidentali d'Europa, laddove ritroviamo condizioni atmosferiche instabili, con la presenza di frequenti temporali ed un quadro termico più fresco. Il bacino centrale del Mediterraneo come sovente accade in queste situazioni, risulta protetto da una figura di alta pressione dalle chiare ascendenze africane, responsabile ancora di temperature elevate su gran parte del territorio.

Le regioni settentrionali verranno però lambite da flussi instabili derivanti dalla depressione sopraccitata e pertanto andranno a sperimentare condizioni marginali di instabilità su Alpi, Prealpi ed occasionalmente settori di alta pianura almeno sino a domenica 23 luglio.

In seguito viene messo in luce dalla maggioranza dei modelli a nostra disposizione, un cedimento abbastanza veloce dell'alta pressione in corrispondenza dei settori centrali europei e dei bacini settentrionali del Mediterraneo. L'arrivo dell'aria fresca sarà favorito dal rinforzo dell'anticiclone delle Azzorre sull'oceano Atlantico, la strutturazione di un'onda di Rossby e con essa un sistema frontale di tipo "freddo" con rovesci e temporali pronti ad intervenire al nord già da lunedì 24 luglio. Sono previsti temporali sia sui settori nord-orientali che su quelli nord-occidentali.

Mano a mano che l'aria fredda "macinerà" chilometri verso sud, i temporali nella notte di martedì 25 luglio tenderanno a trasferirsi anche sul centro Italia, laddove i modelli pronosticano qualche episodio anche lungo la fascia costiera. (Liguria, Toscana, forse Lazio). Mercoledì 26 luglio troveremo note d'instabilità al centro-sud ed un ribasso sensibile delle temperature su tutte le regioni ad esclusione del Mezzogiorno.

Volgendo infine lo sguardo alla seconda metà della settimana, appare probabile un nuovo rinforzo dell'alta pressione sul Mediterraneo ma senza nessuna particolare enfasi. Dettagli maggiori sull'evoluzione a LUNGO TERMINE negli aggiornamenti della sera.

Seguite le news su meteolive.it
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.42: SS51 Di Alemagna

incidente

Incidente a 9 m prima di Incrocio Cadola (Km. 36,5) in entrambe le direzioni…

h 13.39: A14 Pescara-Bari

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Pescara Sud-Francavilla (Km. 392,6) e Pescara Ovest-Chieti (Km. 3..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum