Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Confermata importante fase PERTURBATA nel prossimo weekend

Transito di una perturbazione organizzata sul Mediterraneo centrale tra sabato 9 e domenica 10 settembre: le conseguenze sul suolo italiano e le ripercussioni sulla circolazione atmosferica futura.

In primo piano - 7 Settembre 2017, ore 18.30

Masse d'aria molto fresche di origine settentrionale oceanica, andranno ben presto a costituire una importante circolazione di bassa pressione sul Mediterraneo. Alle quote superiori ritroveremo una "lama" d'aria fredda che dal Regno Unito si porterà sino alla Francia meridionale ed alla regione pirenaica. Lungo il lato ascendente della nuova saccatura, un flusso di correnti meridionali investiranno il bacino centrale del Mediterraneo, presentandosi sabato 9 settembre particolarmente attive sul mar di Corsica, mar di Sardegna e mar Tirreno. Tale ventilazione anticiperà l'ingresso del sistema frontale sulle regioni settentrionali a partire dal pomeriggio di sabato sino alla prima mattinata di domenica 10 settembre. Tra le altre cose viene prevista anche la formazione di un minimo vistoso di bassa pressione a livello del suolo sui settori tirrenici settentrionali ed il mar Ligure. In questa prima fase ad esserne interessate saranno soprattutto la Liguria di Levante, la Toscana, i settori alpini/prealpini di Lombardia, Veneto e Friuli. 

Nelle ore successive, tale minimo depressionario tenderà poi a migrare verso il centro Italia, portandosi dietro anche qui condizioni di maltempo. Nuovi temporali in vista tra la mattinata di domenica e le primissime ore di lunedì su bassa Toscana, Umbria, Lazio, Campania. Nel frattempo le regioni settetrionali saranno già uscite dalla morsa del maltempo ed una circolazione vivace di Maestrale/Libeccio al suolo ripulirà i cieli dalla nuvolosità. 

Lunedì 11 settembre è il turno delle regioni meridionali ricevere qualche temporale più probabile su Calabria, Sicilia, Basilicata e punta meridionale della Puglia. 

Volgendo lo sguardo al periodo successivo, appare probabile la persistenza di una circolazione di venti nord-occidentali associati a condizioni di instabilità più frequenti sui versanti adriatici. Sull'ovest Europa tornerà a farsi vedere una maggiore ingerenza dell'alta pressione delle Azzorre che per un po' chiuderà i battenti all'ingerenza delle correnti instabili su Francia e soprattutto Penisola Iberica.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 02.26: A4 Torino-Milano

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Svincolo Greggio (Km. 67,5) e Svincolo Novara Ovest (Km. 82,9)…

h 02.17: A1 Roma-Napoli

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Pontecorvo (Km. 658,3) e Cassino (Km. 669,6) in entrambe..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum